Gennaio 2019 – Notizie Prensa Latina

Gennaio

Cuba 2019: eventi importanti in diversi settori
3.1 – Tabacco, imballaggio, agricoltura, letteratura e commercio, sono alcune delle sezioni che saranno protagoniste di alcuni degli eventi che si terranno a Cuba durante l’anno appena iniziato. Dal 29 al 31 gennaio si terrà al Pabexpo di La Habana la Fiera Packgraf, dove l’imballaggio e le arti grafiche saranno sotto i riflettori nell’ambito dei piani del Governo cubano per aumentare la produzione e sostituire le importazioni. Uno degli eventi più attesi dell’anno sull’isola e con la più alta affluenza internazionale si terrà, dal 18 al 22 febbraio nella sede abituale del Palazzo dei Convegni, il Festival dell’Habano, questa volta con la sua 21° edizione.

Anno 2019: un percorso di arricchimento per il turismo cubano
3.1 – Mentre l’obiettivo di quest’anno è quello di raggiungere i cinque milioni di turisti stranieri, la qualità, lo sviluppo delle infrastrutture e l’espansione dei servizi sono elementi fondamentali di cui le autorità cubane devono tenere conto per ottenere un tale dato. Completare l’offerta alberghiera, promuovendo scenari come quello di La Habana sono sul tappeto come elementi centrali di una spirale che cresce da diversi anni nel settore turistico. L’affermazione degli esperti che il turismo cubano ha questa spirale di crescita è il segno più importante non solo per la più grande isola delle Antille, ma anche una notizia apprezzabile per i Caraibi.

Cuba amplierà le facilitazioni per il commercio estero
3.1 – Cuba svilupperà quest’anno una piattaforma digitale integrata per facilitare le operazioni di commercio estero, che sarà collegata alla semplificazione delle procedure per l’esportazione e l’importazione di merci. La Finestra Unica del Commercio Estero (VUCE) fornirà informazioni e gestirà, con mezzi elettronici, le approvazioni necessarie per l’entrata e l’uscita dei prodotti. Secondo Vivian Herrera, funzionaria del Ministero del Commercio Estero e dell’Investimento Straniero (MINCEX), l’attuazione della VUCE attraverserà diverse fasi a causa della sua complessità e dovrebbe essere pienamente operativa entro la fine del 2019, per cui sono gestiti finanziamenti esterni.

Papa Francesco accoglie con gioia la performance del circo cubano
3.1 – Papa Francesco si è goduto oggi nella Città del Vaticano lo spettacolo degli artisti circensi cubani che sono venuti a salutarlo durante l’Udienza Generale del mercoledì nell’Aula Paolo VI. Per il secondo anno consecutivo, i componenti della Compañía Habana, del Circo Nazionale di Cuba, hanno riempito con i loro virtuosismo, gioia e colore la chiusura dell’incontro settimanale in cui il Sommo Pontefice riceve pellegrini da tutto il mondo. Con evidente gioia Francisco ha apprezzato la presentazione di acrobati, ballerini e di un giocoliere che gli ha messo sull’indice della mano destra una palla in movimento, in un gesto insolito ricevuto volentieri dal Papa, che alla fine dello spettacolo dialogava brevemente con gli artisti con i quali si è fatto fotografare.

Gli Stati Uniti impegnati ad aumentare l’aggressività verso Cuba, afferma il Ministro degli Esteri
8.1 – Il Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodriguez, ha di nuovo detto oggi che il Governo degli Stati Uniti sembra determinato ad aumentare la sua ostilità verso l’isola. Nel suo account Twitter, il diplomatico ha sottolineato che il corso conflittuale che Washington sembra stia prendendo “non solo segna una grave battuta d’arresto nelle relazioni bilaterali, ma pone anche nuovi rischi e pericoli, in cui sono previste ulteriori misure di blocco contro Cuba”. Rodriguez ha ribadito ieri la sua denuncia, quando è intervenuto nel programma televisivo nazionale Tavola Rotonda per presentare una riassunto sul comportamento in politica estera della più grande delle Antille nel 2018 e le proiezioni per il 2019.

La salute dei diplomatici statunitensi, Cuba denuncia la mancanza di cooperazione
8.1 – Il direttore per gli Stati Uniti del Ministero degli Affari Esteri di Cuba, Carlos Fernández de Cossío, ha ribadito oggi le denunce dell’isola sulla mancanza di cooperazione di Washington nella ricerca di risposte a presunti problemi di salute dei diplomatici statunitensi. Nel suo account della rete sociale Twitter, il funzionario ha ribadito che il Governo degli Stati Uniti non ha mostrato alcuna prova che tali eventi si siano verificati, tuttavia, alcuni portavoce e media statunitensi utilizzano il termine “attacchi” per descriverli. “La verità è che a oggi il Governo degli Stati Uniti non ha dimostrato alcuna prova che a Cuba si siano verificati incidenti in grado di spiegare le relazioni sulle condizioni di salute dei loro diplomatici. Ha rifiutato di collaborare alla ricerca di risposte”, ha scritto.

Il Presidente ricorda l’arrivo della Carovana della Libertà a La Habana
8.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ricordato oggi l’arrivo della Carovana della Libertà a La Habana guidata dal leader della Rivoluzione, Fidel Castro, nel 1959. “La capitale si è riempita di barbudos e la gente seguiva la carovana fino alla Columbia (oggi Città della Scuola). Lì Fidel e la gente hanno conversato. Una colomba sulla sua spalla e l’onestà nella sua parola hanno segnato l’8 gennaio come il giorno più felice nella storia di La Habana” ha scritto il Presidente nel suo account Twitter @DiazCanelB. Quando la Rivoluzione ha trionfato il 1° gennaio 1959, la maggior parte della gente viveva nella più assoluta miseria, migliaia di persone morivano di malattie prevenibili, il tasso di analfabetismo era astronomico, la disoccupazione era una costante, c’era una notevole discriminazione razziale, di genere e verso i contadini cubani.

Cuba sostiene la sovranità del Venezuela, ribadisce Diaz-Canel
9.1 – Il Presidente cubano Miguel Diaz-Canel ha ribadito oggi che Cuba sostiene la Rivoluzione Bolivariana guidata dal suo omologo venezuelano, Nicolas Maduro. “Come ha annunciato il nostro Ministro degli Esteri, saremo presto nell’amata Caracas per assistere all’entrata in carica del rieletto Presidente del Venezuela, il fratello Nicolás Maduro, ha scritto il leader cubano nel suo account Twitter @DiazCanelB. “Cuba difende e sostiene la sovranità venezuelana e l’integrazione bolivariana”, sottolinea il messaggio del Capo di Stato.

Migliaia di cubani che vivono negli Stati Uniti si sono recati a Cuba nel 2018
9.1 – Oltre 521.000 cittadini cubani residenti negli Stati Uniti hanno visitato l’isola nel 2018, ha affermato il Ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez su Twitter. In un messaggio sul suo account @BrunorguezP, il Ministro degli Esteri cubano ha sottolineato che nell’anno appena conclusosi oltre 551.000 cubani si sono recati all’estero in oltre un milione di viaggi, di cui un quarto verso gli Stati Uniti. Secondo Rodriguez, nello stesso periodo sono state registrate oltre 639.000 visite di statunitensi a Cuba.

Nomina di nuovi ministri dei Trasporti e di Finanze e Prezzi
9.1 – Il Consiglio di Stato della Repubblica di Cuba, su proposta del suo Presidente, ha deciso di nominare nuovi ministri responsabili dei Ministeri dei Trasporti e delle Finanze e Prezzi, ha riferito oggi la televisione nazionale. Secondo il servizio televisivo, a capo del Ministero dei Trasporti è stato nominato l’ingegnere meccanico, Eduardo Rodriguez, che era il primo Viceministro di questo organismo. Da parte sua, Meisisis Bolaños, avvocato e specialista delle finanze, che lavorava come Viceministro di Finanze e Prezzi dall’aprile 2018, assumerà il ruolo di responsabile di questo settore.

Il Presidente cubano assiste al giuramento di Nicolás Maduro
10.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, assiste oggi a Caracas al giuramento davanti al Tribunale Supremo di Giustizia, del suo omologo Nicolás Maduro per il periodo costituzionale 2019-2025. Mediante la rete sociale Twitter, il Capo di Stato cubano ha precisato che “non è possibile sottostimare il gran dispiego di risorse dei nostri avversari storici per impedire che forze progressiste e popolari si mantengano al governo”.

La Presidenza di Cuba rende omaggio alla rivoluzionaria Celia Sánchez
11.1 – La Presidenza di Cuba ha reso oggi omaggio alla rivoluzionaria Celia Sánchez nel 39° anniversario della sua morte. “La nostra Celia”, riporta l’account Twitter @PresidenciaCuba, che condivide un articolo del quotidiano Granma per ricordare la combattente, politica e ricercatrice, simbolo dell’impegno delle donne cubane per la giustizia sociale e per l’indipendenza.

Cuba aspira a produrre oltre 311.000 tonnellate di riso nel 2019
11.1 – Cuba aspira a ottenere oltre 311.000 tonnellate di riso entro la fine dell’anno in corso, grazie all’aumento delle rese agricole e all’introduzione di nuove tecnologie, ha riportato oggi il quotidiano Granma. Secondo le dichiarazioni di Lazaro Diaz, direttore della Divisione Tecnologia del Riso, un ente dipendente dal Ministero dell’Agricoltura, nel 2018 questa voce ha superato la pianificazione di 283.000 tonnellate raggiungendo oltre 300.000 tonnellate.

Cuba respinge il tentativo degli Stati Uniti di riattivare il furto di cervelli
11.1 – Il direttore per gli Stati Uniti del Ministero degli Affari Esteri cubano, Carlos Fernández de Cossío, ha oggi respinto l’introduzione nel Congresso degli Stati Uniti di una risorsa per riattivare un programma contro i medici cubani mirato al furto di cervelli. Il funzionario ha reagito sul suo account in Twitter all’iniziativa presentata ieri al Campidoglio dai senatori Robert Menendez (democratico per il New Jersey) e Marco Rubio (repubblicano per la Florida), che hanno accumulato una grande quantità di campagne e di azioni anticubane.

L’Italia, ospite d’onore a Gastrocult 2020
11.1 – L’influenza del cibo italiano a Cuba sarà al centro del Workshop Accademico Gastrocult 2020, la cui prima edizione si è conclusa a La Habana con un appello per il riconoscimento della cucina creola come parte del patrimonio nazionale. Nell’hotel Packard di La Habana, la presidente del comitato organizzatore, Lis Cuesta, ha sottolineato ieri l’omaggio dell’Agenzia del Turismo Culturale Paradiso alla cultura cubana con l’inserimento di questo nuovo workshop nel suo catalogo, ponendo la gastronomia come arte.

Cuba ratifica l’impegno per i diritti umani
14.1 – Il Ministro degli Esteri di Cuba, Bruno Rodriguez ha riaffermato oggi l’impegno dell’isola in materia di diritti umani attraverso un messaggio sulla rete sociale Twitter. Nel 2018 Cuba ha completato con successo la sua partecipazione all’EPU del Consiglio dei Diritti Umani. Un riconoscimento della positiva performance del nostro paese in materia di Diritti Umani e una ratifica del nostro impegno per questa causa, ha scritto nel suo account @BrunoRguezP. Il 16 maggio 2018, Cuba è arrivata alla Revisione Periodica Universale (EPU) dei diritti umani con progressi e risultati riconosciuti a livello mondiale in materia di salute, istruzione, cultura e partecipazione agli strumenti internazionali che governano questo tema.

L’economia cubana è cresciuta nel 2018 nonostante le parti non compiute del piano
14.1 – L’economia cubana non è diminuita alla fine del 2018 nonostante il mancato rispetto dei dati previsti per il turismo e la raccolta della canna da zucchero, ha sottolineato il ministro dell’Economia e della Pianificazione, Alejandro Gil. Nelle dichiarazioni al quotidiano Trabajadores, il Ministro ha detto che il tasso di crescita dell’1.2 % alla fine raggiunto è un risultato discreto e, ha osservato, che anche se non è il dato che supporta il livello di sviluppo richiesto dal paese, non diminuisce rispetto al 2017. Il piano economico del 2018 aveva un tasso di crescita implicito del 2 %, ha detto, un’ambizione non realizzata perché i livelli previsti nel piano per il turismo non sono stati raggiunti.

Cuba pubblica le liste elettorali per il referendum sulla Costituzione
14.1 – Le liste elettorali per il referendum del 24 febbraio sulla nuova Costituzione cubana sono pubblicate oggi lunedì e domani martedì, hanno confermato fonti della Commissione Elettorale Nazionale (CEN). Secondo le autorità predisposte il 28 dicembre per organizzare, dirigere e convalidare il risultato nelle urne, a partire da mercoledì si procederà alla verifica dei registri, che devono comprendere oltre otto milioni di elettori, chiamati a ratificare la Costituzione approvata il 22 dicembre dall’Assemblea Nazionale del Poder Popular. Citato dal quotidiano Granma, il capo della Direzione di Identificazione, Immigrazione e Stranieri, colonnello Mario Méndez, ha dichiarato che le liste saranno situate in “luoghi visibili e vicini al seggio elettorale di ogni cittadino”.

La compagnia cubana Irene Rodriguez torna a New York
14.1 – La compagnia cubana Irene Rodríguez torna questo mese con lo spettacolo “Più che flamenco” al Joyce Theater di New York, dove oggi si ricordano ancora degli applausi ottenuti due anni fa nella loro prima rappresentazione. In dichiarazioni esclusive a Prensa Latina, la Rodriguez ha espresso l’emozione di tornare in quel teatro, un palcoscenico così importante negli Stati Uniti e in particolar modo a New York. Il 18, 19 e 20 gennaio si svolgeranno le cinque rappresentazioni di “Più che flamenco”.

Il Presidente di Cuba si congratula con i lavoratori scientifici
15.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, si è congratulato oggi con gli operatori scientifici con un messaggio su Twitter, in occasione della celebrazione della giornata del settore. La Scienza cubana, l’apice dei nostri sforzi per sviluppare il paese sviluppando in primo luogo il talento naturale del nostro popolo, scrive ogni giorno una pagina più bella di dedizione, creatività e contributi al lavoro collettivo. Felice Giornata della Scienza, ha scritto nel suo account @DiazCanelB.

Anno 2018, rilevante per Cuba nella ricerca della salute
15.1 – Il 2018 è stato l’anno con la più alta crescita nella categorizzazione scientifica, difesa medica e master nel Sistema Nazionale della Salute a Cuba, ha detto oggi in un messaggio su Twitter il Ministro del settore, José Ángel Portal. In occasione il 15 gennaio della celebrazione della Giornata della Scienza cubana, il Ministro ha detto sul social network che il paese ha più di 4.323 ricercatori e 1.075 dottori in scienza.

I cubani controllano i dati sulle liste degli elettori per il referendum
15.1 – Migliaia di cubani stanno controllando i loro dati sulle liste elettorali pubblicate nel territorio nazionale in occasione del referendum costituzionale del 24 febbraio. Esposte in aree vicine ai seggi elettorali da ieri, le liste contengono i dati personali degli oltre otto milioni di cubani iscritti nelle liste elettorali.

A Cuba aperti 189 punti per informare gli elettori
16.1 – Come parte del processo preparatorio del referendum costituzionale a Cuba, i cittadini possono ricevere informazioni presso uno qualsiasi dei 189 punti di trattamento della Direzione di Immigrazione e Identificazione e degli Stranieri. In questi enti, che dipendono dal Ministero dell’Interno, conosceranno i dettagli relativi alla loro posizione nel registro degli elettori, prima della consultazione che si terrà il 24 febbraio per ratificare la nuova Costituzione.

Le precipitazioni a Cuba superano la media storica
16.1 – Le precipitazioni registrate a Cuba hanno superato la media storica per il secondo anno consecutivo, alla fine del 2018 con un totale di 1.471 millimetri, secondo la stampa specializzata. Nella regione occidentale sono caduti 1.738 millimetri (121 %), mentre nelle regioni centrali e orientali, rispettivamente, 1.483 (113 %) e 1.225 (96 %), ha riferito Argelio Fernández, esperto della Direzione per l’Uso Razionale dell’Acqua dell’Istituto Nazionale delle Risorse Idrauliche (INRH), al quotidiano Granma.

Il vaccino cubano contro l’epatite B dà speranza ai pazienti
16.1 – Il vaccino Heber Nasvac, creato da scienziati cubani, dà oggi nuove speranze ai pazienti portatori del virus dell’epatite B, una grave infezione epatica causata dal virus HBV. Applicato a Cuba in via sperimentale dal 1995, il preparato sta attraversando la sua quarta fase con risultati molto positivi, nella provincia occidentale di Pinar del Río.

Una programmazione cinematografica cubana rende omaggio ai Beatles
16.1 – La Cineteca de Cuba inizia oggi a La Habana un variegato programma in omaggio ai Beatles e legato al tributo che ogni anno nel mondo è offerto alla leggendaria band inglese. Con il nome “The Beatles Week: tutte le loro immagini e i loro suoni”, la giornata inizierà al cinema 23y12, sede centrale dell’ente, e avrà anche uno spazio nella sala Charlot del cinema Chaplin fino al giorno 20 gennaio.

Il Presidente di Cuba respinge l’ingerenza degli Stati Uniti
17.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha condannato oggi la politica di ingerenza degli Stati Uniti dopo la decisione di sospendere per soli 45 giorni l’applicazione del titolo III della legge Helms-Burton. Respingiamo fermamente questa nuova ingerenza provocatoria, minacciosa, arrogante, in violazione del diritto internazionale. Il Governo degli Stati Uniti mostra il suo disprezzo per il resto del mondo, ha scritto il Presidente nel suo account Twitter @DiazCanelB.

Cuba denuncia le nuove minacce degli Stati Uniti per inasprire il blocco
17.1 – Cuba ha denunciato oggi nuove minacce da parte degli Stati Uniti per inasprire il blocco economico, commerciale e finanziario, a seguito della decisione di sospendere per soli 45 giorni l’applicazione del titolo III della legge Helms-Burton. “Il Governo del Presidente Donald Trump minaccia di compiere un nuovo passo che rafforzerebbe pericolosamente il blocco contro Cuba, violando palesemente il diritto internazionale e attaccando direttamente la sovranità e gli interessi di paesi terzi”, ha avvertito il Ministero degli Esteri in una dichiarazione.

La legge Helms-Burton inasprisce il blocco, afferma il Presidente di Cuba
18.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha affermato oggi che la Legge Helms-Burton inasprisce la politica di blocco contro l’isola e mira a imporre un regime gradito al Governo degli Stati Uniti. La Legge Helms-Burton rafforza la politica di blocco economico, commerciale e finanziario imposta a Cuba, persegue l’obiettivo di sovvertire e di rovesciare il Governo e imporre un regime gradito al Governo degli Stati Uniti. Condanniamo fermamente una tale politica di ingerenza, ha scritto il Presidente nel suo account @DiazCanelB della rete sociale Twitter.

Il Venezuela rafforza il sistema pubblico della salute in collaborazione con Cuba
18.1 – L’Esecutivo venezuelano rafforza oggi il sistema pubblico nazionale della salute grazie alla collaborazione con Cuba, con l’arrivo di 500 medici specialisti provenienti dall’isola delle Antille. Questo giovedì, durante una giornata di lavoro dedicata al Sistema Pubblico di Salute, il Presidente Nicolás Maduro ha riconosciuto il lavoro in sospeso nel settore e gli sforzi dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra América-Trattato di Commercio dei Popoli (ALBA-TCP) nella formazione dei professionisti.

Il Presidente di Cuba evoca il pensiero di Fidel Castro
21.1 – Il Presidente Miguel Díaz-Canel ha evocato il pensiero del leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, pochi giorni dopo il trionfo del 1959, durante l'”Operazione Verità”, che ha confermato la fermezza del processo. “Quelli che credevano che, ….. diffondere menzogne e calunnie in qualsiasi posto per indebolire la nostra Rivoluzione, screditare il nostro popolo,…., si sono sbagliati, perché la Rivoluzione oggi è più forte”‘ #Fidel, 21/01/1959 #SomosCuba #YoVotoSí #SomosContinuidad’, ha scritto Díaz-Canel nel suo account Twitter @DiazCanelB.

Proseguono a Cuba i preparativi per il referendum costituzionale
21.1 – I preparativi per il referendum continuano oggi a Cuba, dove i suoi abitanti sono chiamati alle urne il 24 febbraio per ratificare la nuova Costituzione. La Costituzione – approvata lo scorso dicembre dall’Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento) – è ora disponibile in tutti i formati possibili: cartaceo, digitale e come applicazione su cellulare.

Dibattito a Cuba sull’impatto delle nuove tecnologie sul giornalismo
22.1 – L’impatto delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione spicca oggi tra i temi in discussione nella seconda e ultima giornata di un forum internazionale sul giornalismo promosso dall’agenzia Prensa Latina. Presso l’Hotel Nacional de Cuba si tiene la conferenza dedicata all’accesso a queste tecnologie, con presentazioni che affrontano il ruolo di queste tecnologie nella coesione sociale e nella ricerca di alleanze per affrontare le campagne mediatiche di destra e il monopolio dell’informazione imposto dai centri di potere, in particolare dagli Stati Uniti.

Ribadita la disposizione di Cuba a legami rispettosi con gli Stati Uniti
22.1 – Il Vice Ministro degli Esteri Marcelino Medina ha ribadito la volontà di Cuba di sostenere una coesistenza pacifica con gli Stati Uniti basata sul rispetto reciproco, sull’uguaglianza sovrana e sul beneficio dei due popoli, anche con le profonde differenze tra i loro Governi. Prima che i partecipanti al Forum Giornalistico Internazionale per il 60° anniversario dell’Operazione Verità, che si sta svolgendo nell’Hotel Nazionale di La Habana, il Vice Ministro delle Relazioni Estere ha avvertito che Washington sembra seguire un percorso conflittuale contro Cuba con nuovi rischi e pericoli.

Attraente hotel cubano riceve un premio internazionale
22.1 – L’hotel Royalton Hicacos Resort & Spa ha ricevuto il premio TUI Top Quality 2019, essendo l’unica struttura cubana a ottenere questo premio, ha dichiarato oggi un comunicato stampa. Il sito-web Cubadebate ha aggiunto che questo riconoscimento, il premio TUI Top Quality, viene assegnato a un gruppo molto selezionato di resort, riconosciuto dagli ospiti.

Con l’Angola condividiamo sangue e vittorie, dice l’Ambasciatrice cubana
23.1 – L’Ambasciatrice di Cuba in Angola, Esther Armenteros, ha affermato che i due paesi condividono oggi una storia di sangue, di lotta e di vittorie nella conservazione della sovranità e dell’integrità territoriale. Durante questi anni, migliaia di cubani hanno lavorato e continuano a lavorare in settori come l’istruzione e la salute, per citare solo i più numerosi, ha detto la Armenteros esprimendo il suo onore per aver celebrato il 60° anniversario della Rivoluzione cubana durante una serata a Luanda.

Assicurati progressi nel processo di informatizzazione della società cubana
23.1 – Il Vice Ministro delle Comunicazioni di Cuba, Ernesto Rodríguez, ha spiegato i progressi e le prospettive del processo di informatizzazione della società nell’evento internazionale di giornalismo patrocinato da Prensa Latina che si è concluso oggi a La Habana. Davanti ai partecipanti al Forum per il 60° Anniversario dell’Operazione Verità, con sede a La Habana nell’Hotel Nacional, Rodriguez ha illustrato i dettagli del Piano Nazionale di Cuba, che ha come linee fondamentali lo sviluppo delle infrastrutture tecnologiche, dei contenuti e dei servizi digitali.

Il Presidente di Cuba condanna l’aggressione contro il Venezuela
24.1 – Il Presidente cubano, Miguel Díaz Canel, ha condannato oggi con forza, su Twitter, il tentativo di imporre un governo provvisorio nella Repubblica Bolivariana del Venezuela al servizio degli Stati Uniti. “Condanniamo fermamente e rifiutiamo il tentativo di imporre, attraverso un colpo di Stato, un governo servile agli Stati Uniti nella Repubblica Bolivariana del Venezuela. Ratifichiamo l’immutabile solidarietà con il Governo del presidente costituzionale Nicolás Maduro. #SomosCuba”, ha scritto il Capo dello Stato nel suo account @DiazCanelB.

Díaz-Canel esamina i risultati del polo scientifico di La Habana
24.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha capeggiato oggi una riunione in cui sono stati analizzati i risultati del polo scientifico produttivo di La Habana, Mayabeque e Artemisa nel 2018, nonché le loro proiezioni per il 2019. Secondo un servizio televisivo, il Presidente ha fatto appello a rafforzare il legame tra la scienza e i diversi organismi della direzione Governo.

Il Presidente di Cuba sottolinea l’importanza di difendere il Venezuela
25.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha sottolineato oggi l’importanza di difendere la Repubblica Bolivariana del Venezuela per raggiungere l’America unita voluta da Simon Bolivar, Jose Marti, Fidel Castro e Hugo Chavez. #Fidel ha detto: “……… Bolívar non aveva concepito l’America in questo modo,….. aveva concepito un’altra America”. Oggi difendendo #Venezuela difendiamo quell’altra America che Bolívar desiderava, che Martí, Fidel, Chávez e altri eroi latino-americani avevano difeso, e che oggi difende @NicolasMaduro. #SomosCuba”, ha scritto il Capo dello Stato cubano sul suo account Twitter @DiazCanelB.

Il Ministro degli Esteri cubano ribadisce il sostegno alla Rivoluzione Bolivariana
25.1 – Il Ministro degli Affari Esteri di Cuba, Bruno Rodríguez, ha ribadito il sostegno di Cuba al Venezuela di fronte al tentativo di imporre a quel paese con un colpo di Stato un governo al servizio degli Stati Uniti. Il diplomatico ha scritto nel suo account Twitter che il sostegno cubano al Presidente Nicolas Maduro e alla Rivoluzione Bolivariana è e rimarrà invariabile.

Più di 420.000 cubani contribuiranno al referendum sulla nuova Costituzione
25.1 – Oltre 420.000 cubani avranno incarichi il 24 febbraio per garantire la riuscita del referendum sulla nuova Costituzione, ha detto Alina Balseiro, presidente della Commissione Elettorale Nazionale (CEN). Secondo la funzionaria, il dato comprende le autorità elettorali, i collaboratori e i “pioneros”, come sono chiamati a Cuba gli studenti delle scuole elementari, che sono quelli che si occupano di far la guardia alle urne elettorali.

Gli esperti discutono i diritti sessuali e riproduttivi a Cuba
25.1 – I progressi e le sfide nell’accesso dei cubani ai servizi di salute sessuale e riproduttiva sono stati analizzati oggi durante una conferenza che ha iniziato le attività per il 30° anniversario del Centro Nazionale di Educazione Sessuale (CENESEX). Matilde Molina, vice-direttrice del Centro di Studi Demografici dell’Università di La Habana, ha spiegato che Cuba ha un sistema unico, integrale, universale e gratuito che comprende l’utilizzo di nuove tecnologie, l’accesso alla anticoncezione di emergenza e professionisti qualificati.

Il Presidente visita le zone di La Habana colpite dal tornado
28.1 – Nelle prime ore del mattino di oggi, il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha visitato le zone di La Habana colpite da un tornado. Il Capo dello Stato è stato nei municipi di Regla e di Guanabacoa, colpiti da un tornado che si è formato nella linea di gravi tempeste locali formatesi davanti al “frente frío” che passava attraverso Pinar del Río, Mayabeque e La Habana.

Cuba rende omaggio a José Martí nel 166° anniversario della sua nascita
28.1 – Cuba commemora oggi l’Eroe Nazionale, José Martí, nel 166° anniversario della sua nascita, con l’invito a seguire il suo lascito di indipendenza, di latinoamericanesimo e di integrazione. Nelle scuole, nei luoghi di lavoro, nelle università e nelle missioni all’estero, sono state organizzate cerimonie per ricordare l’eroe e le sue idee.

I medici cubani in Bolivia soddisfatti del loro lavoro umanitario
28.1 – Ispirati dal pensiero umanitario di José Martí, i collaboratori della Brigata Medica Cubana (BMC) ad Oruro, in Bolivia, oggi vegliano sulla salute degli abitanti di questo dipartimento, e nel 2018 hanno curato un totale di 220.109 pazienti. “Siamo orgogliosi di mostrare i nostri risultati. L’attenzione medica è aumentata sia negli ospedali che nelle cliniche intercomunitarie, nei casi di cure primarie e secondarie”, ha detto la dottoressa Yadira Aday Aguado, coordinatrice dipartimentale della BMC ad Oruro, ha detto a Prensa Latina.

Irene Rodríguez e la passione per il flamenco a New York
28,1 – Un intero week-end è stato trascorso dalla compagnia cubana Irene Rodriguez sul cartellone del Joyce Theater di New York, un luogo conosciuto nei circuiti artistici della città per portare il meglio della danza internazionale. La compagnia ha accettato la sfida di fare cinque rappresentazioni in tre giorni consecutivi: il debutto – il 18 gennaio – dello spettacolo “Más que flamenco” ha entusiasmato il pubblico, che più volte si è alzato dai suoi posti tra applausi e grida di “Brava”.

Uniti torneremo a ricostruire quello che il vento ha distrutto, dice Diaz-Canel
29.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha detto che La Habana si riprenderà con uno sforzo collettivo dai gravi danni causati domenica da un tornado in diversi municipi. “Uniti ci accingiamo a ricostruire quello che il vento ha distrutto”, ha scritto nel suo account della rete sociale Twitter il Presidente, che ha evidenziato la mobilitazione del giorno prima nella tradizionale marcia delle torce per ricordare l’eroe nazionale José Martí nel giorno della sua nascita.

Raúl e Díaz-Canel partecipano alla marcia delle torce in onore a Martí
29.1 – Il leader cubano Raúl Castro e il Presidente Miguel Díaz-Canel hanno partecipato a La Habana alla tradizionale marcia delle torce, per commemorare la nascita dell’Eroe Nazionale José Martí. Raúl e Díaz-Canel si sono uniti a migliaia di cubani, la maggior parte dei quali giovani, nella camminata che parte dalla scalinata dell’Università di La Habana fino alla Fragua Martiana.

Sono 1.238 le case colpite a La Habana dal passaggio del tornado
29.1 – Un totale di 1.238 case sono state colpite dal tornado che ha colpito La Habana, ha annunciato ieri il Vicepresidente del Consiglio dell’Amministrazione Pubblica di La Habana Juan Montalvo. Secondo Montalvo, questo dato comprende crolli parziali e totali, nonché i danni su settori dell’economia nazionale.

Città di Cuba e degli Stati Uniti si stringono la mano in una mostra fotografica
29.1 – La capitale di Cuba, La Habana, e la città statunitense di Mobile, oltre ad avere similitudini nel loro passato coloniale, hanno ancora oggi tratti simili che hanno ispirato la mostra fotografica “Nel terreno comune”. Composta da immagini del fotografo cubano Julio Larramendi e dal fotografo statunitense Chip Cooper, la mostra è stata esposta nel Museo d’Arte della città di Mobile da marzo ad agosto 2018 e arriverà a Cuba il prossimo autunno per celebrare il 500° anniversario della fondazione di La Habana.

Diaz-Canel: dopo il devastante tornado, nessuno sarà lasciato abbandonato
30.1 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ribadito oggi che dopo il devastante passaggio di un tornado attraverso diversi municipi della capitale, nessuno rimarrà senza tetto. Nel suo account nella rete sociale Twitter, il Presidente ha fatto appello a uno tsunami umano di ricostruzione dopo il fenomeno che ha colpito Guanabacoa, Regla, Diez de Octubre e San Miguel del Padrón nella notte di domenica, uccidendo quattro persone, ferendone quasi 200, 74 di queste ancora ricoverate in ospedale, e danneggiando 1.286 case, mentre i crolli totali ammontano a 123 e quelli parziali a 625.

L’Hotel Nacional de Cuba premiato nei World Travel Awards
30.1 – L’Hotel Nacional de Cuba è stato premiato nell’ambito dei World Travel Awards, riconosciuti a livello internazionale come un distintivo di eccellenza per l’industria dei viaggi e del turismo. Questa installazione, che lo scorso dicembre ha raggiunto 88 anni dalla sua fondazione, è stata riconosciuta come la migliore dell’isola, ha evidenziato oggi sulla sua pagina Facebook Janet Ayala, direttrice della Comunicazione del Ministero cubano del Turismo.

L’ONU riconosce la diplomazia e la cooperazione per la pace di Cuba
30.1 – La rappresentante permanente di Cuba all’ONU, Anayansi Rodriguez, ha ribadito l’impegno dell’isola nei confronti dei principi che oggi governano la sua politica estera di pace, sotto i precetti della solidarietà e del rispetto della sovranità. Ieri sera, nel corso di una cerimonia svoltasi presso la sede della missione cubana all’ONU, componenti del corpo diplomatico di diverse regioni hanno riconosciuto il lavoro svolto dall’Ambasciatrice e hanno espresso i loro migliori auguri per il nuovo incarico di Vice Ministro degli Affari Esteri.

Scoperto un raro uccello migratorio in una provincia cubana
30.1 – Una specie di uccello poco conosciuta nel paese, di colori sgargianti e il cui nome comune è Degollado, è stata trovata nelle mangrovie della spiaggia di Tayabacoa, nella parte sud del territorio centrale di Sancti Spíritus, ha rivelato un esperto. Il nome scientifico di questa specie migratoria è Pheucticus ludovicianus, ha un piumaggio con sfumature esotiche, misura circa 20 centimetri di lunghezza dalla testa alla punta della coda ed è originaria del Nord America.

Diaz-Canel imposta le priorità di recupero dopo il danni del tornado
31.1 – Il Presidente cubano Miguel Diaz-Canel ha indicato la ricerca di soluzioni per le vittime del recente tornado che ha colpito le aree di La Habana e mantenere stretti contatti con i danneggiati, hanno dichiarato oggi fonti ufficiali. Nella riunione di ieri sera del Consiglio dei Ministri per valutare l’andamento del recupero dopo i danni causati domenica scorsa dal fenomeno, il Presidente ha fatto appello a utilizzare alternative per risolvere il problema degli alloggi, tra cui l’adeguamento di locali da consegnare a coloro che hanno perso la loro casa.

L’Ambasciatrice di Cuba confuta le ragioni del Canada per il ritiro dei diplomatici
31.1 – L’Ambasciatrice di Cuba in Canada, Josefina Vidal, ha affermato che la decisione del Governo canadese di ridurre il proprio personale a La Habana favorisce solo coloro che negli Stati Uniti cercano di denigrare il proprio paese. Cuba capisce gli obblighi delle autorità di Ottawa di proteggere il proprio personale diplomatico in tutto il mondo e di cercare di trovare risposte ai sintomi di salute riportati a Cuba, tuttavia, ritiene che tale decisione, resa pubblica questo mercoledì, sia incomprensibile, ha sottolineato la Vidal in un comunicato.

Informano in Italia sulle donazioni a Cuba dopo il tornado
31.1 – L’Ambasciata di Cuba in Italia ha comunicato oggi a Roma la procedura per l’invio di donazioni all’Isola, la cui capitale è stata duramente colpita da un devastante tornado di categoria EF4. In un comunicato, la sede diplomatica ha riprodotto le informazioni emanate ieri in una riunione del Consiglio dei Ministri di Cuba, dove sono stati valutati l’andamento dei lavori di recupero a La Habana e nella quale il Presidente, Miguel Díaz-Canel, ha indicato le modalità per le donazioni per aiutare i danneggiati.

Un impianto bioelettrico cubano contribuirà alla decontaminazione ambientale
31.1 – La prima centrale bioelettrica costruita a Cuba con investimenti esteri è attualmente nella sua fase finale di costruzione e, una volta completata, fornirà energia pulita con l’utilizzo dello scarto della canna da zucchero e del marabú. Adiacente alla centrale dello zucchero Ciro Redondo, a Ciego de Ávila, a circa 430 km a est di La Habana, il moderno impianto tecnologico cinese, costruito dall’azienda mista BioPower S.A., genererà 60 megawatt di elettricità, meno costosa, più efficiente e senza contaminare l’ambiente.

I cubani accelerano il recupero nei campi di tabacco
31.1 – I coltivatori della provincia di Pinar del Río, che contribuiscono per circa il 70 % alla produzione nazionale, stanno accelerando il recupero delle piantagioni di tabacco, danneggiate dai recenti eventi idrometeorologici nella parte occidentale di Cuba. Il territorio, che aveva già terminato la semina di 19.221 ettari dei 20.000 ettari previsti dalla campagna in corso, ha riportato danni valutati in 954 ettari, di cui 191 dedicati alla coltivazione protetta da teli.