Febbraio 2019 – Notizie Prensa Latina

Febbraio

I sismologhi cubani pianificano di mitigare la vulnerabilità del paese
1.2 – Continuare a mitigare la vulnerabilità di fronte ai terremoti è la sfida principale per i sismologhi cubani, ha detto il dottor Olearys González, direttore del Centro Nazionale per la Ricerca Sismologica (CENAIS). A pochi giorni dal compimento dei 27 anni di questa istituzione, lo scienziato ha accennato alla crescita tecnologica e umana sperimentata e all’impegno di salvare vite umane come attività centrale del suo lavoro, in stretta collaborazione con altri enti nazionali e internazionali.

Respinta a Cuba l’ostilità degli Stati Uniti ai governi progressisti
1.2 – Il Consiglio Mondiale del Progetto di Solidarietà Internazionale José Martí ha respinto a La Habana l’ingerenza degli Stati Uniti negli affari interni di altri paesi e il loro desiderio di destabilizzare i governi progressisti. Durante l’ultimo giorno della IV Conferenza Internazionale per l’Equilibrio del Mondo, il gruppo ha espresso preoccupazione per l’esercizio da parte del Governo degli Stati Uniti di politiche che promuovono i conflitti, accelerano la corsa agli armamenti, scatenano guerre ingiuste e ignorano la necessità del multilateralismo.

Cuba ha infinite riserve morali, dice Díaz-Canel
5.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha espresso il suo orgoglio di contare su un popolo che supera se stesso di fronte alle sfide e ha affermato che la nazione delle Antille ha infinite riserve morali. “Anche lo scenario peggiore ci sfida a superare noi stessi. Oggi stiamo imparando ad affrontare l’impatto di un tornado a La Habana. Cuba ha infinite riserve morali. Che orgoglio di avere un tale popolo”, ha scritto il Capo di Stato nel suo account @DiazCanelB sulla rete sociale Twitter.

Il Governo di Cuba valuta il recupero dai danni del tornado
5.2 – Il Consiglio dei Ministri di Cuba ha valutato i danni, la raccolta delle macerie e il ripristino dei servizi di base nove giorni dopo i colpi di un tornado a La Habana, secondo fonti ufficiali. Riunioni da parte dell’esecutivo per la ripresa sono iniziate la scorsa settimana dopo che il fenomeno meteorologico ha colpito domenica 27 gennaio i municipi di Regla, Guanabacoa e Diez de Octubre.

Approntati 195 collegi elettorali speciali per il referendum cubano
5.2 – La Commissione Elettorale Nazionale di Cuba (CEN) ha riferito che 195 collegi elettorali speciali opereranno sull’isola caraibica il 24 febbraio, data in cui si terrà un referendum per la ratifica della nuova Costituzione. Secondo le autorità del CEN, questi saranno ubicati in luoghi con un’alta concentrazione di persone, come terminal, residenze per studenti, ospedali e alberghi, in modo che tutti i cittadini con capacità giuridica possano esercitare il loro diritto di voto.

L’esplosione del meteorite a Cuba ha avuto un’energia di 1.400 tonnellate di TNT
5.2 – Un’energia di 1.400 tonnellate di TNT (trinitrotoluene) ha rilasciato lo scontro del meteorite nella nostra atmosfera quando è caduto venerdì scorso nella provincia cubana occidentale di Pinar del Río, ha riferito la NASA. I nuovi dati pubblicati dal Centro di Studi sugli Oggetti Vicini alla Terra del Laboratorio di Propulsione a Getto dell’Agenzia Spaziale statunitense hanno classificato la collisione come potente, rilasciando una grande quantità di energia simile a quel composto chimico esplosivo.

Díaz-Canel indica di dare priorità al problema delle case danneggiate dal tornado
6.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha fatto appello a dare priorità alla risposta al problema abitativo causato a La Habana da un tornado, hanno detto oggi fonti ufficiali. In una sintesi della riunione tenuta ieri dal Consiglio dei Ministri per dare seguito al recupero, si precisa che il Presidente ha insistito per entrare nei dettagli delle comunità colpite in modo che non ci siano danni ancora non rilevati.

Quasi cinquemila le case colpite dal tornado a Cuba
6,2 – Almeno 4.800 case sono state colpite a La Habana dopo l’impatto del tornado del 27 gennaio, ha riferito oggi il Ministro delle Costruzioni, René Mesa. In una nuova riunione del Consiglio dei Ministri per monitorare il recupero dei danni, il ministro ha detto che ha continuato le visite alle case nelle zone colpite dal fenomeno meteorologico per identificare i problemi.

Cuba pronta per il referendum sulla nuova Costituzione
6.2 – A meno di tre settimane dal referendum a cui i cittadini sono chiamati a pronunciarsi sulla nuova Costituzione della Repubblica, le autorità dell’isola stanno affinando i dettagli per l’importante votazione. Dalla fine di gennaio, il presidente della Commissione Elettorale Nazionale (CEN), Alina Balseiro, ha affermato che il paese è pronto a culminare un processo di alto impatto mediatico nella più grande delle Antille e su scala globale.

Appello a Detroit, Stati Uniti, a togliere il blocco contro Cuba
6.2 – Il Consiglio Comunale di Detroit, Michigan, ha esortato oggi il Congresso degli Stati Uniti e il Presidente Donald Trump a revocare il blocco economico, commerciale e finanziario contro Cuba, una politica ostile che è durata quasi sei decenni. I consiglieri di Detroit hanno approvato all’unanimità una risoluzione che esorta anche il Presidente a seguire la politica di avvicinamento all’isola avviata dal suo predecessore democratico, Barack Obama, secondo quanto ha pubblicato nel suo account Twitter Miguel Fraga, primo segretario dell’Ambasciata di La Habana a Washington.

Evidenziati i lavori di recupero dopo il tornado di La Habana
7.2 – I lavori di recupero e di ricostruzione delle case si svolgono rapidamente e con amore, ha affermato oggi Misael Romero, una dei colpiti dal passaggio di un potente tornado che ha colpito diversi municipi di La Habana. In dichiarazioni a Prensa Latina, Romero, le cui finestre sono state distrutte da forti venti, ha sottolineato la risposta immediata del Governo cubano a tale circostanza e si è detto grato per il lavoro svolto dai lavoratori edili del contingente Ñico López.

Il gruppo ACP apprezza la solidarietà e la cooperazione di Cuba
7.2 – Il gruppo dei paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP) ha ringraziato Cuba per la solidarietà e la cooperazione che offre a questi paesi da oltre cinquant’anni, come hanno informato oggi fonti diplomatiche. Ciò è stato dichiarato nel corso di un incontro a Bruxelles nel quale la Direttrice Generale della Cooperazione del Ministero del Commercio Estero, Magalys Estrada, ha presentato i risultati dei principali programmi realizzati dalla nazione caraibica.

Il quartetto d’archi nordamericano Catalyst offre un concerto a Cuba
7.2 – L’Oratorio San Filippo Neri di La Habana accoglie oggi i componenti del quartetto d’archi statunitense Catalyst con un concerto speciale in omaggio al decimo anniversario del Lyceum Mozartiano. Formato da Jessi Montgomery (violino I), Karla Donehew (violino II), Paul Loraia (viola) e Karlos Rodríguez (violoncello), il gruppo è uno dei risultati dell’organizzazione Sphinx, la cui missione è quella di promuovere i musicisti afro-americani e latino-americani negli Stati Uniti.

Giunge a Cuba l’aiuto solidale del Venezuela dopo i danni causati dal tornado
8.2 – Una nave della Marina del Venezuela è arrivata a La Habana con veicoli, materiali da costruzione e altre risorse per sostenere gli sforzi di recupero dopo l’impatto del tornado il 27 gennaio. Nel porto di La Habana, autorità cubane e venezuelane hanno dato il benvenuto alla donazione, che hanno inquadrato nei legami di amicizia che uniscono i due Governi e popoli.

Díaz-Canel riconosce gli sforzi del settore energetico per il recupero
8.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha riconosciuto i lavoratori del Ministero dell’Energia e delle Miniere per i loro sforzi nei compiti di recupero dopo il passaggio di un tornado a La Habana. Secondo un servizio televisivo, il Presidente ha fatto questo riconoscimento durante la riunione di bilancio annuale dell’ente, durante la quale è stato informato sui principali risultati e sulle carenze dei diversi gruppi aziendali appartenenti a tale organismo.

Cuba segnala l’estradizione di un trafficante di droga dal Costa Rica
8.2 – Il Ministero dell’Interno di Cuba (MININT) ha informato che, in collaborazione con il Costa Rica, è stato ottenuto il ritorno a Cuba di Neftaly García, un trafficante di droga ricercato dal sistema giudiziario. Secondo l’ente, l’estradizione è avvenuta in risposta al mandato internazionale di arresto emesso dall’ufficio dell’Interpol a La Habana e alla richiesta presentata dalle autorità cubane.

Gli Stati Uniti ambiscono il petrolio del Venezuela, sostiene il Ministro degli Esteri cubano
8.2 – Il Ministro cubano degli Affari Esteri, Bruno Rodriguez, ha affermato che l’obiettivo dell’ostilità degli Stati Uniti verso il Venezuela è il petrolio della nazione sudamericana. “(John) Bolton ha detto leccandosi i baffi: “Ci sarà una bella differenza se possiamo avere compagnie petrolifere che investono e che producono proprio nelle capacità petrolifere del Venezuela”, ha scritto il Ministro degli Esteri su Twitter citando il consigliere per la Sicurezza Nazionale di Donald Trump.

La Protezione Civile: procede a Cuba il recupero dopo il devastante tornado
11.2 – A La Habana procede il processo di recupero dei sistemi vitali e la ricostruzione dopo l’impatto del forte tornado del 27 gennaio, secondo quanto ha affermato lo Stato Maggiore Nazionale della Difesa Civile (EMNDC), citato da fonti ufficiali. Il capo dell’EMNDC, generale di divisione Ramón Pardo, ha riferito nel fine settimana al Consiglio dei Ministri, in un’altra riunione per dare seguito alla risposta ai danni causati dal fenomeno, che i servizi di base sono stati recuperati quasi interamente, mentre è aumentata l’organizzazione della ricostruzione, secondo una sintesi della riunione pubblicata sul quotidiano Granma.

Diaz-Canel: con la nuova Costituzione Cuba sarà un paese migliore
11.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha affermato che con la nuova Costituzione della Repubblica, l’isola sarà un paese migliore e più in sintonia con l’attualità. Nel suo account della rete sociale Twitter, il Presidente ha sottolineato che tra pochi giorni Cuba avrà approvato la Costituzione “che tutti abbiamo fatto per il bene di tutti. Cuba sarà un paese migliore, più del suo tempo”.

Díaz-Canel: la nuova Costituzione difende la sovranità e la dignità di Cuba
12.2 – La nuova Costituzione cubana difende la sovranità, l’indipendenza e la dignità, ha detto il Presidente Miguel Díaz-Canel, a meno di due settimane dal referendum di ratifica della Costituzione. Díaz-Canel ha ribadito nel suo account Twitter che voterà Sì alle urne del 24 febbraio, a cui sono convocati più di otto milioni di cubani.

Cuba ribadisce il rifiuto dell’iniziativa anti-venezuelana degli Stati Uniti all’ONU
12.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha confermato la condanna dell’isola a un progetto di risoluzione presentato dagli Stati Uniti al Consiglio di Sicurezza dell’ONU per far crescere la loro crociata contro il Venezuela. Nel suo account Twitter, il Presidente ha denunciato che l’iniziativa cerca di far pressione sul paese sudamericano ad accettare gli aiuti umanitari considerati uno strumento di aggressione e interferenza.

Cuba pronta ad accogliere i medici che non sono tornati dal Brasile
13.2 – Il Ministero della Salute Pubblica di Cuba (MINSAP) ha ribadito la disponibilità di questa nazione caraibica ad accogliere i suoi medici che non sono tornati dal Brasile dopo la fine del programma Más Médicos. La decisione di non continuare il programma è stata annunciata lo scorso novembre, dopo le minacce e le condizioni di Jair Bolsonaro, allora presidente eletto del Brasile.

Cuba conferma che non riconoscerà l’OEA come autorità morale e legale
13.2 – Cuba ha confermato che non riconoscerà l’Organizzazione degli Stati Americani (OEA) come autorità morale o giuridica, in risposta ad un evento tenutosi presso la sede dell’organismo internazionale sul progetto cubano di riforma costituzionale. In una dichiarazione letta a La Habana da Eugenio Martínez, direttore generale per l’America Latina e i Caraibi del Ministero degli Esteri, l’isola ha evidenziato che non riconosce anche i funzionari e gli organismi sussidiari che tentano di contraddistinguere Cuba.

I cubani in Sudafrica, Swaziland e Lesotho pronti per il referendum
13.2 – Oltre 600 cubani in Sudafrica e nei regni di Swaziland e Lesotho sono pronti a partecipare al voto della nuova Costituzione cubana in programma per sabato prossimo, ha informato l’Ambasciatore Rodolfo Benítez. In una conversazione con Prensa Latina, il diplomatico ha detto che sono state create le condizioni e che sono state soddisfatti tutti i requisiti affinché ogni elettore possa depositare la scheda elettorale nei 17 seggi elettorali, 15 dei quali in territorio sudafricano e uno, rispettivamente, nei due regni vicini, dove Benítez rappresenta anche Cuba.

Díaz-Canel fa appello al mondo per impedire l’aggressione contro il Venezuela
14.2 – Il Presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha invitato la comunità internazionale a impedire un’aggressione degli Stati Uniti contro il Venezuela, mascherata da intervento umanitario. “Il Governo rivoluzionario di Cuba denuncia l’escalation di pressioni e di azioni del Governo degli Stati Uniti per preparare un’avventura militare mascherata da intervento umanitario nella Repubblica Bolivariana del Venezuela”, ha scritto sul suo account Twitter.

La tragedia del tornado ha rafforzato l’unità tra i cubani, afferma Díaz-Canel
14.2 – Il tornado che il 27 gennaio ha colpito cinque municipi di La Habana ha rafforzato l’unità dei cubani, ha detto oggi il Presidente Miguel Díaz-Canel. In un intervento alla televisione nazionale per aggiornare il paese sui progressi del recupero dei danni causati dall’evento meteorologico, il Presidente ha affermato che la tragedia ha consolidato la direzione collettiva, i rapporti tra enti nazionali e locali e l’interazione tra i diversi settori della società.

Il Governo di Cuba facilita l’arrivo delle donazioni ai danneggiati
14.2 – Il Ministro del Commercio Estero e degli Investimenti Stranieri (MINCEX), Rodrigo Malmierca, ha ribadito che il Governo cubano facilita l’arrivo delle donazioni per le persone colpite dal tornado del 27 gennaio, che vengono distribuite gratuitamente. Parlando alla televisione nazionale, con il Presidente Miguel Díaz-Canel e altri funzionari, Malmierca ha detto che come politica, quando si verificano eventi di questo tipo, le autorità della nazione caraibica accettano gli aiuti internazionali e li canalizzano per la loro consegna ai danneggiati.

La Guyana francese interessata ai collaboratori medici cubani
14.2 – Il presidente della collettività territoriale della Guyana francese, Rodolphe Alexandre, ha espresso il suo interesse ad assumere collaboratori medici cubani per alleviare la mancanza di professionisti in questo territorio francese d’oltremare. In dichiarazioni citate dalla stampa francese, Alexandre ha affermato che “c’è veramente un’emergenza in Guyana” e ha ricordato che la popolazione è unanime nella sua protesta contro la mancanza di medici per la comunità.

Riunione a La Habana tra i Ministeri degli Esteri di Cuba e dell’Italia
14.2 – Delegazioni di Cuba e dell’Italia hanno iniziato a La Habana la V Sessione di Consultazioni Politiche tra Ministeri degli Esteri, un incontro che si svolgerà in due giorni. La parte ospitante sarà presieduto dal primo viceministro degli Affari Esteri, Marcelino Medina, mentre la parte italiana sarà presieduta dal sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Ricardo Antonio Merlo.

Díaz-Canel: Cuba conferma la solidarietà con il Venezuela e con Nicolás Maduro
15.2 – Il Presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha confermato la solidarietà di Cuba con la Rivoluzione Bolivariana e con il suo leader, Nicolas Maduro, dopo le minacce di aggressione degli Stati Uniti contro il Venezuela. Nel suo account Twitter, il Presidente ha anche insistito sul sostegno di Cuba all’unione civile-militare del popolo venezuelano e sull’appello alla comunità internazionale per difendere la pace nel paese sudamericano.

La Francia ratifica l’accordo di dialogo politico e di cooperazione UE-Cuba
15.2 – La Francia ha ratificato l’Accordo di Dialogo Politico e di Cooperazione tra Cuba e l’Unione europea (UE), con la promulgazione della legge in materia da parte del Presidente francese Emmanuel Macron, hanno evidenziato fonti diplomatiche. Il regolamento è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica francese dopo l’analisi e l’approvazione dell’Assemblea Nazionale e del Senato, che le hanno convalidate senza apportare modifiche.

I cubani in Corea del Nord pronti per il referendum costituzionale
15.2 – I cubani che vivono in Corea del Nord saranno tra i primi al mondo a esercitare il loro diritto di voto nel referendum costituzionale che si terrà a Cuba il 24 febbraio. La votazione si svolgerà domani alle 07:00 ora di Pyongyang, 17:00 ora di venerdì a La Habana, presso il collegio elettorale numero 1 nel distretto elettorale numero 77, uno dei 122 al di fuori dell’arcipelago nazionale cubano a carico della Commissione Elettorale Speciale (CEE) del Ministero degli Affari Esteri di Cuba (MINREX).

Comincia la consegna delle case a Cuba 22 giorni dopo il tornado
18.2 – Il Governo di Cuba inizia la consegna di alloggi ai danneggiati dal tornado che ha severamente colpito diversi municipi di La Habana, dove oggi si intensificano i lavori di costruzione condotti da enti statali insieme al popolo. Nel suo account Twitter, la Ministro dell’Educazione Ena Elsa Velázquez ha scritto: “La capitale continua a riprendersi, inizierà la consegna degli alloggi, l’apertura delle scuole danneggiate e di altre istituzioni”.

Il Presidente di Cuba evidenzia il valore del comandante Juan Almeida Bosque
18.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha evidenziato il valore del comandante Juan Almeida Bosque (1927-2009), che ha difeso i principi di giustizia promossi dalla Rivoluzione iniziata sull’isola nel 1959. “E’ un rivoluzionario completo, un uomo coraggioso, autore di oltre 300 canzoni e libri su eventi storici. Fidel disse: “Ha difeso i principi di giustizia che saranno difesi in qualsiasi momento e in qualsiasi epoca, ….”. “Almeida vive oggi più che mai”, ha scritto il Capo dello Stato sul suo account Twitter @DiazCanelB.

La missione della Zona Speciale di Sviluppo Mariel conclude la visita in Italia
18.2 – Una delegazione della Zona Speciale di Sviluppo Mariel (ZEDM) ha concluso la visita in Italia per promuovere gli investimenti in questo attraente spazio commerciale, situato a circa 40 chilometri a ovest di La Habana. Oscar Pérez-Oliva, direttore di Valutazione degli Affari, e Teresita Trujillo, specialista in Gestione Commerciale, hanno tenuto incontri con imprenditori di diversi settori ai quali hanno presentato il portafoglio aziendale aggiornato e altre informazioni sulla zona e sui suoi vantaggi per gli investimenti.

Díaz-Canel: la nuova Costituzione di Cuba promuove i diritti umani
19.2 – La nuova Costituzione di Cuba promuove i diritti e i doveri dei cittadini e condanna ogni forma di discriminazione, ha sottolineato il Presidente Miguel Díaz-Canel. Nel suo account Twitter e solo cinque giorni prima del referendum di ratifica della Costituzione approvata a dicembre dall’Assemblea Nazionale, il Presidente ha detto che il testo conferma i diritti dei bambini e degli adolescenti, oltre a garantire il dovuto rispetto per le persone.

I brasiliani lamentano le cure precarie dopo la partenza dei medici cubani
19.2 – A tre mesi dalla cessazione della partecipazione di Cuba al programma Más Médicos, alcune città brasiliane sono ancora in attesa della sostituzione dei professionisti, come nel municipio di Mauá, nello stato di San Paolo. Un recente rapporto del programma Seu Jornal della Rete TVT, indica che in questa zona c’erano 33 medici cubani, ma dalla loro partenza la ricerca di medici per coprire i posti vacanti risulta molto difficile.

Diaz-Canel: Cuba risponderà a Trump con la difesa della pace e con il voto “Sì”
20.2 – Cuba risponderà al discorso minaccioso e interferente di Donald Trump con la mobilitazione per la pace e con il voto “Sì” a sostegno della nuova Costituzione dell’isola, ha avvertito il Presidente Miguel Díaz-Canel. Nel suo account Twitter, il Presidente ha definito arroganti, ciniche, immorali, minacciose, offensive, interferenti, ipocrite, guerrafondaie e sporche le dichiarazioni fatte martedì dal capo della Casa Bianca in Florida, dove ha ribadito la sua aggressione contro Venezuela e Cuba.

Definito elettorale il discorso di Trump in Florida
20.2 – Il Ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez ha definito elettorale l’ultimo discorso pronunciato in Florida dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel quale ha ribadito la sua ingerenza e le minacce di aggressione contro il Venezuela. Durante una conferenza stampa presso la sede del Ministero degli Esteri, Rodriguez ha sottolineato le parole del Presidente degli Stati Uniti che ha decretato la fine del socialismo e ha annunciato un “nuovo giorno per l’umanità”, affermando che per la prima volta nella storia ci sarà un emisfero libero dal socialismo.

Díaz-Canel ribadisce che nessuno sarà abbandonato dopo l’impatto del tornado
21.2 – Il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha confermato il principio umanitario della Rivoluzione di non lasciare nessuno abbandonato dopo il devastante impatto del tornado del 27 gennaio, hanno detto fonti ufficiali. Mercoledì scorso, in un’altra riunione del Consiglio dei Ministri per dare seguito alla ripresa dall’evento meteorologico che ha colpito cinque municipi di La Habana, il Presidente ha anche esortato a mantenere il ritmo dei lavori per risolvere i problemi causati, soprattutto nel settore abitativo.

Il Ministro degli Esteri cubano ribadisce l’immutabile fedeltà a Fidel e a Raúl
21.2 – Il Ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodriguez, ha ribadito su Twitter al Presidente degli Stati Uniti Donald Trump che la lealtà dei cubani al Comandante in Capo Fidel Castro e a Raul Castro è invariabile. In un messaggio sulla suddetta piattaforma digitale, Rodríguez sottolinea inoltre che il processo di continuità guidato dal Presidente Miguel Díaz-Canel è permanente e irreversibile.

Cuba dà la priorità al recupero degli alloggi danneggiati dal tornado
21.2 – Anche se non è trascorso un mese dopo l’impatto devastante di un tornado in diversi municipi di La Habana, il recupero delle abitazioni danneggiate mostra progressi e continua come una priorità, hanno detto le autorità citate dalla stampa. Diversi mezzi pubblicano una sintesi della riunione del Consiglio dei Ministri che si è tenuta il giorno prima per dare seguito alla risposta all’evento climatico del 27 gennaio, incontro guidato dal Presidente cubano Miguel Díaz-Canel, che ha affrontato il tema dell’edilizia abitativa.

Religiosi organizzano una veglia a Cuba a sostegno del Venezuela
21.2 – Organizzazioni che raggruppano religiosi cubani di credenze diverse celebrano a La Habana una veglia a sostegno della pace del Venezuela, paese che è oggetto di minacce di aggressione da parte degli Stati Uniti. Nella sede della Prima Chiesa Presbiteriana-Riformata di La Habana, l’attività si svolgerà con la partecipazione di istituzioni e piattaforme interreligiose.

Denunciata a Cuba una falsa notizia sul Presidente Díaz-Canel
22.2 – I media cubani e gli utenti di Internet hanno denunciato una falsa notizia attribuita al Presidente Miguel Díaz-Canel e a una presunta pagina del Presidente in Facebook. La menzogna attribuisce al Capo di Stato un appello ad artisti cubani per partecipare al concerto per la Pace in Venezuela.

I cubani vanno alle urne in difesa del loro futuro
22.2 – Oltre otto milioni di cubani sono chiamati alle urne il 24 febbraio per pronunciarsi su una Costituzione che difende un futuro di inserimento e di progresso. Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, definisce la nuova Costituzione una costruzione collettiva che rappresenta il futuro del nostro eroico popolo e del suo progetto patriottico e socialista.

Religiosi esortano da Cuba a difendere la pace
22.2 – Il segretario esecutivo del Consiglio delle Chiese di Cuba, Joel Ortega Dopico, ha fatto appello alle organizzazioni religiose degli Stati Uniti e del mondo a cercare la via della pace e della comprensione. Vediamo il pericolo di guerra contro il Venezuela, e come cristiani e rappresentanti di diverse fedi ci uniamo nella lotta per la pace, ha detto a Prensa Latina durante una veglia ospitata dalla Prima Chiesa Presbiteriana-Riformata di La Habana, alla quale hanno partecipato molti dei protagonisti religiosi dell’isola.

Il Presidente di Cuba fa appello a procedere nel commercio elettronico
25.2 – Il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha fatto appello alla promozione del commercio elettronico come strumento per aumentare l’efficienza del paese, secondo una sintesi dell’ultima riunione del Consiglio dei Ministri diffusa a La Habana. Nella riunione di venerdì scorso, il Presidente ha insistito sulla priorità che rappresenta l’informatizzazione della società nell’isola, che comprende la materializzazione e la gestione del commercio elettronico.

Cuba chiede il rispetto del diritto dei venezuelani a decidere il loro destino
25.2 – Solo ai venezuelani tocca risolvere la situazione che il loro paese sta attraversando, ha detto oggi il primo vicepresidente di Cuba, Salvador Valdés, respingendo qualsiasi tipo di interferenza negli affari interni dei paesi. Valdés ha chiesto il rispetto del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite, i cui obiettivi e principi sostengono la pace e la cooperazione, il rispetto dell’uguaglianza sovrana di tutti gli Stati, la composizione pacifica delle controversie e il non utilizzo né la minaccia dell’uso della forza.

L’ente elettorale soddisfatto della partecipazione dei cubani al referendum
26.2 – La Commissione Nazionale Elettorale (CEN) ha definito favorevoli i risultati del referendum realizzato questa domenica, in cui 6.816.169 cubani hanno ratificato la nuova Costituzione, ha affermato Alina Balseiro, presidente dell’ente. Secondo la Balseiro, con questi risultati preliminari la Costituzione della Repubblica di Cuba è stata ratificata dalla maggioranza dei cittadini con diritto di voto.

Cuba supera gli Stati Uniti nella lista delle nazioni con più salute
26.2 – Cuba ha superato gli Stati Uniti di cinque posti nella lista delle nazioni con più salute per la loro posizione di attenzione preventiva nei servizi della salute, secondo la relazione Bloomberg 2019 che circola a Londra. Dei 169 paesi che compongono l’Indice dei Paesi con più Salute di questa società finanziaria, Cuba occupa il 30° posto, mentre gli Stati Uniti occupano il 35° posto.

L’Unione Europea ribadisce il sostegno a Cuba per le energie rinnovabili
26.2 – L’Unione Europea (UE) ha ribadito la sua disponibilità a sostenere i piani per le energie rinnovabili a Cuba presentando un programma che durerà fino al 2030. Nel corso di un incontro lunedì scorso presso la sede del Ministero dell’Energia e delle Miniere (MINEM) a La Habana, gli esperti hanno presentato questo programma di sostegno alla politica energetica dell’isola.

Díaz-Canel: gli Stati Uniti non hanno morale per mettere in discussione il referendum a Cuba
27.2 – Il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha avvertito oggi che il Governo degli Stati Uniti manca di morale e di prestigio per mettere in discussione il referendum costituzionale di domenica sull’isola, al quale hanno partecipato quasi otto milioni di persone. “Pompeo e il Governo nordamericano non godono del prestigio né della morale per mettere in discussione il referendum costituzionale libero e sovrano tenuto dai cubani lo scorso 24 febbraio”, ha detto nel suo account Twitter, che ha 102.000 seguaci.

Cuba respinge le dichiarazioni di Pompeo contro il referendum costituzionale
27.2 – Il Ministero degli Esteri cubano ha respinto le dichiarazioni attribuite al Segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, in cui intende mettere in discussione il recente referendum che ha ratificato la nuova Costituzione di Cuba, riporta oggi la stampa cubana. Secondo un comunicato del Ministero degli Affari Esteri cubano, pubblicato sul quotidiano ufficiale Granma, il testo della dichiarazione di Pompeo è un’espressione dell’ideologia imperialista profondamente radicata nella politica estera dell’attuale Governo degli Stati Uniti.

Cuba di fronte alla minaccia di attivazione del titolo III della Legge Helms-Burton
27.2 – La decisione degli Stati Uniti, resa pubblica in gennaio, se attivare o meno il Titolo III della Legge Helms-Burton entro 45 giorni colpisce Cuba dall’annuncio stesso, ha detto oggi la ricercatrice Olga Rosa González. In un’intervista a Prensa Latina, la vicedirettrice del Centro di Studi Continentali e sugli Stati Uniti (CEHSEU) ha spiegato che può influenzare quella che viene chiamata la percezione del rischio sull’isola in aziende o persone di altri paesi interessati a investire.

Un mese dopo il tornado, la capitale cubana procede nella ripresa
27.2 – Un mese dopo il devastante tornado che ha colpito cinque comuni di La Habana, la città mostra chiari segni di ripresa e progressi nella consegna degli alloggi. Almeno trenta famiglie colpite dall’impatto dell’evento climatico hanno ricevuto le loro case, migliaia hanno acquistato materiali da costruzione a prezzi sovvenzionati e decine di casi sono stati risolti.

La FAO sottolinea la volontà di Cuba di combattere la fame
28.2 – Cuba dimostra che i progressi nella sicurezza alimentare e nutrizionale possono derivare solo da un’autentica volontà politica, ha detto oggi l’Ufficio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO). In una dichiarazione, il rappresentante della FAO a Cuba Marcelo Rescende si è congratulato con i Ministeri dell’Industria Alimentare e del Commercio Estero e degli Investimenti Stranieri per il loro primo decennio di esistenza, a testimonianza degli sforzi che si stanno compiendo sull’isola per raggiungere la sicurezza e la sovranità alimentare.

Cuba in una fase di trasformazione legislativa con la nuova Costituzione
28.2 – Con la ratifica il 24 febbraio della nuova Costituzione della Repubblica, Cuba entra in una fase di trasformazione legislativa per materializzare il contenuto del testo, ha detto oggi la vicepresidente dell’Unione Nazionale dei Giuristi, Yamila González. In un colloquio con Prensa Latina a La Habana, l’esperta ha detto che una volta che la Costituzione è in vigore, si tratta di renderla veramente efficace, il che implica l’elaborazione e l’attuazione di leggi di sviluppo.

La lotta in corso è essenzialmente culturale, sottolinea il Presidente di Cuba
28.2 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha sottolineato l’importanza della cultura come arma ideologica ed elemento essenziale per la difesa dell’identità e dei valori rivoluzionari, secondo quanto riportato dai media. Il Presidente ha sottolineato le nuove sfide del contesto attuale che, a suo avviso, mettono in luce l’urgenza di una lotta essenzialmente culturale.