Il vicepresidente dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba è a Managua

Print Friendly, PDF & Email

Marco Papaci è a Managua ai festeggiamenti per il 40esimo anniversario del trionfo della Rivoluzione Sandinista, terra di Augusto Cesar Sandino, general de hombres libres. La terra di quei giovani ribelli, guidati dal Comandante Daniel Ortega che il 19 luglio del 1979 sconfissero il dittatore Somoza finanziato e armato da Washington.

“In ogni angolo di MANAGUA si respira la storia della Rivoluzione Sandinista del 1979. Mi ricorda per certi versi Cuba. Un popolo sorridente e battagliero, orgogliosamente rivoluzionario. Si avvicina la fatidica data del 19 luglio quando si celebrerà il 40esimo anniversario della vittoria del Frente Sandinista contro Somoza. L’USAID e il governo di Trump lo scorso anno finanziarono un golpe insieme alla destra locale. Hanno cercato di dividere il paese e delegittimare il Presidente Daniel Ortega e il suo governo. Non ci sono riusciti grazie alla lungimiranza del FSLN e dei suoi dirigenti. Ricordo a tutti che Cuba, Nicaragua e Venezuela sono i tre paesi indicati da Washington come il triangolo del terrorismo nel continente americano. A questi Stati va tutta la nostra solidarietà”.

    

Potrebbero interessarti anche...