La Rivoluzione cubana ha moltiplicato il numero di medici a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Nelle sei decadi di Rivoluzione, Cuba ha moltiplicato quasi 60 volte i suoi laureati di Medicina ed ha prestato assistenza in questa materia ad altri paesi del mondo, secondo le cifre divulgate oggi.

Nell’isola esistevano circa 6.000 medici quando ha trionfato la Rivoluzione comandata da Fidel Castro, il 1º gennaio 1959, ma la metà è emigrata principalmente negli Stati Uniti.

Fino ad oggi, compresa la laurea del 2019, hanno terminato i loro studi nell’isola 376.608 professionisti della salute, dei quali 171.362 sono medici, dichiara il quotidiano Granma.

Cuba ha nove medici ogni 1.000 abitanti, un indicatore tipico del cosiddetto Primo Mondo, sottolinea la pubblicazione.

L’isola caraibica conta con 12.000 istituzioni sanitarie e quasi 500.000 lavoratori della salute.

Più di 35.700 studenti di 141 paesi si sono laureati in centri universitari cubani, molti di loro come medici.

Collaboratori cubani della salute prestano oggi servizi in 65 paesi, in generale in comunità rurali e necessitate.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...