COMUNICATO

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba condanna fermamente il blocco degli account Twitter di numerosi media e giornalisti cubani.

Gli account, come è ormai noto, sono stati sospesi mercoledì pomeriggio proprio quando il Presidente cubano Díaz-Canel e altre autorità cubane si accingevano a iniziare un’importante conferenza alla televisione per parlare di misure economiche di rilevante interesse per affrontare l’ulteriore inasprimento dell’illegale blocco che gli Stati Uniti applicano contro Cuba da sessant’anni.

Come fa notare Rosa Miriam Elizalde, una delle più importanti giornaliste cubane, “Sembra un’operazione concertata di false denunce di uso abusivo e violazione delle politiche della piattaforma. Sorprende il pregiudizio politico, la selettività degli utenti colpiti e l’opportunismo: quando parla il Presidente Díaz-Canel”.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba auspica l’immediato ripristino degli account Twitter bloccati – cosa che costituisce un atto di censura di massa di giornalisti, editor e media cubani – in quanto in nessun caso sono state violate le politiche di Twitter, mentre la piattaforma calpesta flagrantemente i diritti dei comunicatori, impedisce loro di esercitare il loro lavoro e cerca di mettere a tacere un evento informativo di prim’ordine nel loro paese.

Segreteria Nazionale
Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba