Evo Morales: quando la destra non può vincere le elezioni tenta il golpe

Print Friendly, PDF & Email

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha affermato che l’opposizione nel suo paese, data la sua incapacità di vincere le elezioni, minaccia la stabilità nazionale, specialmente contro l’economia.

Il presidente indigeno ha fatto riferimento alle azioni violente e destabilizzanti della destra da El Alto, dove ha partecipato alla consegna dell’unità educativa Franz Tamayo.

Ha denunciato che alcuni settori dell’opposizione boliviana cercano di impedire alla nazione di avanzare, tuttavia, ha affermato, il suo governo ha un “buon piano economico”.

“La Bolivia ha dimostrato di avere un grande futuro”, ha aggiunto il presidente che ha portato la nazione sudamericana a mantenere una crescita economica media del quattro percento – la più alta della regione – ed essere un esempio nella ridistribuzione della ricchezza.

Inoltre, Morales ha fatto riferimento ai tentativi di golpe degli Stati che gestiscono settori dell’opposizione e ha dichiarato che questi sono falliti grazie all’unione del popolo boliviano.

Intanto, le organizzazioni sociali rimangono mobilitate in difesa dei voti che hanno dato la rielezione di Morales con il 47% del sostegno popolare.

Mentre, i leader di destra, tra cui il candidato alla presidenza perdente Carlos Mesa, rifiutano l’audit elettorale che inizia giovedì con la partecipazione dell’Organizzazione degli Stati americani (OAS) e rappresentanti dei governi del Messico, Perù, Paraguay e Spagna.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...