I professionisti affermano che non c’è stata frode in Bolivia

Print Friendly, PDF & Email

Salutiamo l’analisi di 98 esperti in statistiche di varie università prestigiose: Hardvard, Massachusetts, Cambridge, Toronto, Complutense, UNAM, che hanno negato l’esistenza di frode in Bolivia. Ringraziamo gli intellettuali che scommettono per la giustizia e la democrazia.

— Evo Morales Ayma (@evoespueblo) 4 dicembre del 2019.

In tre settimane hanno liberato corrotti  come José María Leyes e favorito violatori come quelli de La Manada boliviana, attraverso il traffico d’influenze esercitato da autorità del governo di fatto.  La corruzione dei golpisti comincia ad affiorare.

L’ex presidente boliviano Evo Morales ha reiterato l’inesistenza della frode nelle elezioni nelle quali è stato rieletto, come hanno dichiarato l’Organizzazione degli Stati Americani OSA e i golpisti per giustificare il crollo del suo governo.

Nel suo account  di Twitter @evoespueblo, l’ex mandatario ha salutato «l’analisi di 98 esperti in statistica de varie università come Hardvard, Massachusetts, Cambridge, Toronto, Complutense, UNAM, e altre, che negano l’esistenza di frode in #Bolivia».

Ringraziamo gli intellettuali che scommettono per la giustizia e la democrazia, ha aggiunto.

Nel loro manifesto esigono alla @OSA_ufficialmente che ritiri le sue  dichiarazioni false e chiedono al Congresso degli USA che s’investighi questo organismo e si condannino il colpo e le violazioni dei diritti umani in Bolivia.

Noi non abbiamo niente da nascondere e per questo abbiamo stimolato un controllo, ha detto il mandatario allertando sulle oscure intenzioni  della golpista Jeanne Añez, relazionata al litio..

«Il governo golpista della Añez vuole rinnovare le relazioni diplomatiche con il Cile e sicuramente vuole consegnare all’oligarchia cilena le nostre imprese nazionalizzate e le risorse naturali come il litio. Non mi sorprende:  è come Carlos Mesa e i suoi alleati che vogliono regalare il nostro gas».

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: