Lopez Obrador denuncia violazione del diritto internazionale in Bolivia

Print Friendly, PDF & Email

Nel caso dell’assedio della polizia all’ambasciata del Messico a La Paz, in Bolivia, esiste una situazione illegale del diritto internazionale, ha detto oggi il presidente Andres Manuel Lopez Obrador.

Nella sua conferenza stampa mattutina nel Palazzo Nazionale, il mandatario ha denunciato che si violava il diritto di asilo e le convenzioni per proteggere le persone nelle ambasciate.

Ha ricordato che c’è un protocollo che regola questo tema e c’erano troppi agenti di sicurezza nel caso della sede diplomatica del Messico in Bolivia (più di 150 poliziotti, secondo le testimonianze).

Lopez Obrador ha ricordato che “la Segreteria di Relazioni Estere ha emesso ieri un comunicato esprimendo la preoccupazione del governo al riguardo ed ho notizie che, grazie a ciò, questa presenza della polizia è diminuita considerevolmente e la situazione di vigilanza estrema nella nostra ambasciata è calata”, ha detto.

Ad una domanda di se riconoscerà o no il governo de facto in Bolivia, il presidente ha insistito che ciò corrisponde alla Segreteria di Relazioni Estere.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...