Leggere il Vietnam a L’Avana

Print Friendly, PDF & Email

La 29ª Fiera Internazionale del Libro de L’Avana, che si realizzerà dal 6 al 16 febbraio per continuare poi nel resto del paese e terminare il 12 aprile a Santiago di Cuba, sarà dedicata alla la Repubblica Socialista del Vietnam, come Paese Invitato d’Onore.

Lo spazio, che onora gli autori Ana Cairo Ballester e Eugenio Hernández Espinosa, ha ricevuto varie delegazioni del fraterno paese asiatico in edizioni precedenti.

«Quest’anno il Vietnam è un invitato speciale e la nostra nazione si sente molto onorata, ha detto  Dzung Tran, addetto culturale dell’Ambasciata del paese asiatico in Cuba.

«Questa è prima volta che il Vietnam ottiene una simile distinzione in una fiera del libro in America», ha riferito a Granma.

Il diplomatico ha aggiunto che con questo fatto significativo cominciano le celebrazioni di una serie di attività in tutto questo 2020, per commemorare il 60º anno dello stabilimento delle reazioni diplomatiche tra Vietnam e Cuba, che godono di una salute eccellente.

«Si tratta di un’opportunità preziosa per dare ai cubani un’impressione più completa della nostra storia, cultura, arte e costumi, della vita che il popolo vietnamita in generale respira ogni giorno», ha spiegato ed ha commentato che questa è un’occasione perfetta per far sì che scrittori e e editori dei due paesi possano incontrarsi e stabilire relazioni  d’amicizia e cooperazione.

Il funzionario ha anticipato che tra le proposte che porteranno a L’Avana ci saranno  libri d’ogni genere: politici, sociali, economici, storici, d’arte, che saranno esposti alla vista del pubblico cubano.

«Verrà nell’Isola, ha aggiunto anche un gruppo artistico di danza tradizionale , ci saranno mostre di pittura e fotografia e altre manifestazioni artistiche  dentro a fuori dalla Fiera, in spazi come le piazze pubbliche, per riempirle di un ambiente culturale».

Juan Rodríguez Cabrera, presidente dell’Istituto Cubano del Libro, ha commentato a /Granma/ che questa Fiera si realizza in circostanze di estremo rigore economico se si considera l’atteggiamento del governo degli Stati Uniti che vuole asfissiare l’Isola e che dimostra la volontà di Cuba di preparare  culturalmente gli esseri umani.

La Fiera, ha spiegato, renderà omaggio ai 20 ventanni dalla creazione del Sistema delle Edizioni Territoriali, una proposta di Fidel per incrementare le pubblicazioni in tutte le provincie.

«Sarà una Fiera che avrà al centro gli autori , una vasta offerta di libri stampati  e in formato digitale, e invitati di primo livello», ha assicurato.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...