Venezuela. Maduro disponibile a un riavvicinamento alla Colombia

Print Friendly, PDF & Email

Maduro tende la mano al governo colombiano. “Sono disposto a ristabilire le relazioni consolari con la Colombia, anche se il presidente Ivan Duque a causa del fanatismo ideologico e del suo estremismo si è avviato su terreni pericolosi. Duque ha dimostrato di non essere uno statista, non è all’altezza di guidare uno Stato. Duque ha portato le relazioni a un punto inimmaginabile”, ha dichiarato il legittimo presidente del Venezuela. Ad offrire a Caracas l’occasione per tentare una normalizzazione dei rapporti diplomatici con Bogotà, interrotti un anno fa a causa dell’avventato riconoscimento concesso al golpista Juan Guaidò che si era auto proclamato capo dello Stato, è stato l’arresto dell’ex deputata colombiana, Aída Merlano, nello stato di Zulia.

La donna infatti non può essere estradata poiché tra Caracas e Bogotà sono state sospese le relazioni diplomatiche.
“Venezuela e Colombia sono paesi vicini, indipendentemente dalle differenze tra i governi, siamo tenuti ad intrattenere relazioni diplomatiche, politiche e di cooperazione, in particolare in materia di sicurezza”, ha sottolineato il presidente venezuelano.

Maduro ha anche annunciato che la Merlano ha già iniziato a rivelare l’intera rete di corruzione della classe politica colombiana, ed in merito all’annuncio del governo colombiano di volerne richiedere a Guaidó l’estradizione ha catalogato l’azione come ridicola, “è una brutta battuta. Pensa che Juan Guaidó dirige la polizia venezuelana? Non dirige nemmeno l’Assemblea nazionale”.

“Sono disposto – ha concluso – a ristabilire le relazioni consolari con il governo colombiano, in modo che questi problemi possano essere affrontati nel verso giusto”.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...