Díaz-Canel: No, non ci arrendiamo e continuiamo ad andare avanti

Print Friendly, PDF & Email

Miguel Díaz-Canel alla guida della seconda visita di lavoro del Consiglio dei Ministri a Cienfuegos, che ha compreso nella prima giornata il percorso di differenti obiettivi economici e sociali.

A qualcuno sembrava impossibile continuare a camminare e non fermarsi a parlare con quella folla che lo aspettava e lo applaudiva, vedendolo avvicinarsi nel Prado del municipio di Cumanayagua.

Il Presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha ordinato al gruppo che proveniva dalla Impresa Pecuaria El Tablón di fermarsi e l’incontro è stato come una celebrazione.

Ammirazione e affetto per il mandatario cubano che è continuità storica di un legato rivoluzionario, venivano espressi con gli sguardi e le parole della gente affollata. Ed anche amore, comunione e fede nella dedizione di una persona che è popolo e rappresenta una forma di governare basata nel lavoro per il popolo e con il popolo.

Il Presidente, come un fratello, ha restituito l’affetto, li ha salutati e ha spiegato l’indurimento del blocco e la persecuzione finanziaria da parte del Governo degli Stati Uniti e i suoi tentativi di asfissiarci, impedendo l’arrivo dei combustibili, ma ha assicurato che «con i nostri sforzi, l le alternative, le strategie e le iniziative non solo resistiamo, ma vinceremo la fellonia imperialista!»

«Noi non ci arrendiamo e andiamo avanti», ha dichiarato.

L’ incontro tra il Presidente e la gente si è ripetuto poco dopo, all’uscita della Empresa Láctea Escambray, così come nel municipio di Aguada de Pasajeros, dove al termine di un percorso dell’Impianto di Lievito di Torula, vicino a Alficsa Plus s.a., lo hanno avvicinato gli studenti di una scuola vicina, con i quali sono stati scattati molti selfie con grande allegria dei ragazzi.
«Studiate molto perchè voi siete il futuro del paese», ha detto Díaz-Canel, che guida la seconda visita di lavoro del Consiglio de Ministri – giovedì 13 e venerdì 14 -, che ha compreso nella sua prima giornata il percorso di differenti obiettivi economici e sociali.

Salvador Valdés Mesa, vicepresidente della Repubblica, ha constatato nel municipio di Palmira il comportamiento della produzione dei materiali per la costruzione delle case ed ha visitato la ditta d’imbottigliamento della Ciego Montero e l’Impresa Carnica, dove ha apprezzato nella pratica la sostituzione di importazioni e i legami produttivi.

Il resto dei dirigenti che partecipa ha visitato importanti centri di sviluppo socio-economico della Perla del Sud.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...