Cuba estende la sua mano a favore della cooperazione internazionale

Print Friendly, PDF & Email

Il cancelliere cubano, Bruno Rodríguez, a Ginevra, Svizzera, seguendo una fitta agenda di lavoro, ha realizzato conversazioni ufficiali con i suoi omologhi, dirigenti di organismi multilaterali e ambasciatori di diversi paesi come parte delle attività collaterali del Segmento di Alto livello del 43º periodo di sessioni del Consiglio dei Diritti Umani.

Prensa Latina ha informato che il titolare cubano ha parlato con il segretario di Stato del Ministero per l’Europa e i temi esteri della Francia, Jean-Baptiste Lemoyne, per valutare i progressi degli accordi reciproci e per approfondire i vincoli economico commerciali tra le due nazioni.

Il capo della diplomazia cubana ha conversato con l’Alta Commissaria della ONU per i Diritti Umani, Michelle Bachelet, alla quale ha esposto i danni provocati dalla ripresa del criminale blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti, con più di 190 misure prese dall’amministrazione di Donald Trump.

Poi ha incontrato i suoi omologhi di Francia, Jean-Yves Le Drian; della Spagna, Arancha González; e della Norvegia, Ine Marie Eriksen Soreide, e inoltre la rappresentante del Catar, Lolwah Rashid Al-Khater, ministra assistente e portavoce dei Temi Esteri.

Uno dei primi incontri lo ha realizzato con il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Salute, Tedros Adhanom Ghebreyesus, e con il presidente del Comitato Internazionale della Croce Rossa, Peter Maurer ed ha dettagliato la cooperazione medica realizzata da Cuba e l’ostilità di Washington, che vuole ostacolare questo nobile proposito che apporta benefici a milioni di persone.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: