Sempre a fianco del Vennzuela Bolivariano e del suo legittimo Presidente Maduro

Print Friendly, PDF & Email

L’arroganza e la prepotenza criminale degli Stati Uniti non conoscono imiti.

Dopo aver messo al potere impresentabili dittatori in tutto il mondo, solo perché funzionali ai loro interessi nazionali, da tempo si dedicano ad affamare e asfissiare le economie di paesi che non si piegano ai loro diktat.

Tra questi, il Venezuela Chavista, sottoposto a vessazioni di ogni tipo che la comunità internazionale non sa o non vuole arginare.

In queste ore la barbarie dell’ideologia di cui il governo USA è intriso, ha raggiunto un inimmaginabile livello di violenza contro un paese sovrano, democratico e libero.

E’ di ieri la notizia che il Presidente degli Stati Uniti ha posto un taglia di 15 milioni di dollari per la cattura del Presidente del Venezuela Nicolas Maduro Moros, accusato nientemeno che di narcotraffico.

Nel bel mezzo di una terribile pandemia, che vede tutte le nazioni mondiali impegnate a contrastare la diffusione di un tale flagello e che pertanto necessiterebbero di maggiore solidarietà e collaborazione, il gendarme imperiale, anche per sviare l’attenzione della sua opinione pubblica sulle incapacità governative di arginare la diffusione del coronavirus, scatena l’ennesima caccia alle streghe in perfetto stile maccartista.

L’accusa rivolta al Presidente venezuelano Nicolas Maduro Moros, oltre a essere mostruosamente sconsiderata, dimostra quanto sia primitivo il pensiero dell’inquilino della Casa Bianca, e quanto sia oltremodo circondato e consigliato da altrettanti rozzi barbari della politica. E’ questo il caso del conservatore Marco Rubio feroce senatore federale per la Florida, noto patrocinatore di una politica di “soluzione finale” per i paesi progressisti dell’area Latinoamericana.

Tutto ciò in netta contrapposizione con quanto auspicato dall’ONU che auspica la sospensione delle guerre e dei contrasti internazionali.

Falliti i tentativi di golpe contro il Presidente Maduro e della sua eliminazione fisica, falliti i richiami per una sollevazione delle forze armate venezuelane, fallito il tentativo di accreditare un cialtrone tale Juan Guaidó, quale autoproclamato presidente del Venezuela, falliti i tentativi di soffocare l’economia venezuelana attraverso ignobili quanto genocide sanzioni economiche, è ora il momento di una nuova strategia: screditare la figura del Presidente Maduro in vista, magari, di un auspicato quanto “meritorio” intervento armato in Venezuela.

Tutto ciò è immorale, depravato, indecente e necessiterebbe di una forte presa di posizione di tutte le nazioni libere e democratiche.

Per questo, ancora una volta, l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba dichiara il suo incondizionato appoggio al Presidente del Venezuela Nicolás Maduro Moros e al suo Popolo nella lotta contro i violenti tentativi di sovversione e destabilizzazione patrocinati dagli Stati Uniti.

Dichiara di sostenere senza se e senza ma il sistema politico del Venezuela, riconoscendone democraticità, capacità inclusiva e partecipativa.

Ritiene la valorosa lotta del Governo e del Popolo Venezuelani, in difesa delle conquiste sociali degli ultimi decenni, la difesa di un diritto fondamentale.

¡Hasta la victoria siempre!

Segreteria Nazionale
Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: