Un indirizzo unico per i messaggi alla Brigada Medica Cubana

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione Nazionale Amicizia Italia-Cuba ha proposto al Comune di Crema di inviare direttamente alla casella comunicazione@comune.crema.cr.it tutti i messaggi che arrivano quotidianamente di sostegno per i medici in forza all’ospedale di Crema.

L’impegno dell’Associazione, come si evince dal comunicato congiunto qui allegato, è anche di produrre in futuro insieme al Comune una pubblicazione che raccolga queste manifestazione di vicinanza e solidarietà.

Nel comunicato dichiarazioni del sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, e della presidente dell’Associazione, Irma Dioli.

Comunicato stampa

CREMA – 29 MARZO 2020 – Fin dal primo momento in cui si è saputo dell’arrivo della brigata di medici cubani a Crema per aiutare i colleghi di città nell’ospedale da campo (inaugurato martedì 24 marzo) si sono moltiplicati i segni di affetto, di supporto, di solidarietà e anche i messaggi di ringraziamento da parte di molti cittadini da tutto il Paese e anche dal resto del mondo.

Sia l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba che il Comune stesso ricevono ogni giorno numerosi messaggi di persone che vorrebbero esprimere il più sentito dei grazie ai medici ospiti di Crema, così è nata l’idea di indirizzarli tutti alla medesima casella di posta elettronica: comunicazione@comune.crema.cr.it.

A questo indirizzo mail, grazie all’avviso che entrambi pubblicheranno sulle rispettive pagine online, tutti potranno inviare i messaggi di saluto, ringraziamento e vicinanza, che saranno in seguito recapitati al Responsabile della Brigata Dott. Carlos Ricardo Pérez Diaz.

L’iniziativa non finisce qui. Gli stessi messaggi verranno raccolti per la realizzazione di una pubblicazione promossa dal Comune di Crema in collaborazione con l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba.

Una proposta subito accolta dal sindaco, Stefania Bonaldi, che nel contatto della presidente dell’Associazione, Irma Dioli, riconosce lo spirito di amicizia che è nata tra due popoli in questa occasione tanto drammatica ma anche piena di speranza:

Come ho avuto modo di dire agli operatori sanitari cubani a cui nei giorni scorsi abbiamo dato il benvenuto, il Paese di Cuba da sempre investe in particolare su due diritti fondamentali; l’Istruzione e la Salute; siamo riconoscenti che medici e infermieri cubani si siano offerti di attraversare l’Atlantico per garantire il diritto alla salute dei cittadini Lombardi, e Cremaschi, in un momento così complicato. Siamo dunque felici di questa possibilità, che consentirà di fare arrivare agli operatori sul campo la grande vicinanza che Italiani e Cubani avvertono per questo gesto generoso e solidale”.

Irma Dioli, presidente dell’Associazione, nata nel 1961 con sede a Milano e composta da 60 circoli in tutto il territorio nazionale, sottolinea come il suo scopo sia quello di promuovere l’amicizia e la solidarietà tra il popolo italiano e quello cubano.

La nostra Associazione da sempre è impegnata per il superamento dell’embargo a Cuba. In questo momento drammatico abbiamo scelto di privilegiare la battaglia che è di tutti contro la pandemia del coronavirus. Al sindaco di Crema riconosciamo la lodevole gestione dell’accoglienza al personale sanitario cubano e le abbiamo proposto di pubblicare a nostro carico tutti i messaggi diretti alla brigata medica cubana che sta lavorando gomito a gomito con i sanitari italiani; questo rappresenta per noi una importante dimostrazione della amicizia e solidarietà tra il popolo italiano e il popolo cubano, verso chi è disposto ad arrivare in ogni parte del mondo a difesa del sacrosanto diritto alla salute per ogni essere umano”.

 

Potrebbero interessarti anche...

9 risposte

  1. Olbis Delgado ha detto:

    Soy u a cubana de Guantánamo q estoy aquí en Italia y estoy muy orgullosa de mis hermanos y le doy gracias a Dios q están aquí ayudando a este hermoso país

  2. Silvia ha detto:

    Grazie di cuore agli amici cubani che sono accorsi in nostro aiuto.

  3. Alfredo ha detto:

    Grazie infinite per l’aiuto e l’ esempio che date…w Cuba W il popolo cubano

  4. Antonio Monetti ha detto:

    Grazie amici Cubani per quello che state facendo per noi, io conosco bene la vostra generosità, per essere stato accolto a Cuba nell’ Aptile-Maggio 2011 come un fratello, nonostante la mia invalidità.

  5. Mario Lottaroli ha detto:

    Grazieeee!!!
    Cuba que Linda es Cuba.
    Un Fidel che vibra en la montanara,
    un rubi’ franjas y una estrella.

  6. mario ha detto:

    Grazieee!!
    Cuba que linda es Cuba.
    Un Fidel che vibra en la montanas,
    Un rubi franjas y una estrella.

  7. Antonietta Valvassori ha detto:

    In questo periodo tanto difficile nulla ha scaldato il mio cuore come la solidarietà del vostro paese. Vedervi arrivare in aiuto ai nostri sanitari così provati è stato per me un’emozione grandissima. Grazie grazie grazie!
    Antonietta

  8. AnnaMaria Abdenico ha detto:

    Ora abito in Liguria, però ho apprezzato molto l’aiuto che voi, amici cubani dal cuore generoso, state dando a Crema. Siete la testimonianza concreta dello spirito altruistico del vostro meraviglioso popolo, non dimenticherò mai il mio soggiorno nella vostra splendida terra.

  9. Rosella Cau ha detto:

    Grazie per l’ esempio che state dando al mondo intero. L’ occidente ha tanto da imparare da Cuba. Grazie di cuore a nome della Sardegna

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: