La posizione degli Stati Uniti contro l’OMS è egoista e criminale

Print Friendly, PDF & Email

Bruno Rodríguez Parrilla, ministro degli Esteri cubano, ha dichiarato che la decisione degli Stati Uniti di sospendere i fondi dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è un attacco alla comunità internazionale.

“È un’azione egoista e criminale che cerca di distogliere l’attenzione dalla sua inefficace risposta e dalla mancanza di protezione per la sua popolazione”, ha detto il ministro degli Esteri su Twitter.

Anche il segretario generale dell’ONU António Guterres ha criticato Trump: “Non è il momento di ridurre le risorse necessarie per combattere la pandemia.

Il Cancelliere cinese Zhao Lijian ha espresso profonda preoccupazione per la posizione dell’inquilino della Casa Bianca, mentre il Ministro degli Esteri tedesco Heixo Maas ha detto: “uno dei migliori investimenti è quello di rafforzare l’ONU, in particolare l’OMS”. Anche la Russia, attraverso Maria Zakharov, portavoce del Ministero degli Esteri, era preoccupata, e l’Unione Africana (UA) ha ritenuto “infelice” la decisione degli Stati Uniti.

L’amministrazione statunitense sta rispondendo a un modello di comportamento contro le Nazioni Unite. Ricordate che l’ex consigliere per la sicurezza della Casa Bianca John Bolton disse che se avessero tolto dieci piani all’edificio che li ospita a New York, non sarebbe successo nulla.

Tale condotta ha colpito l’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei profughi palestinesi nel Vicino Oriente, l’Unesco, il Consiglio per i diritti umani e altre organizzazioni simili.

Fonte


Potrebbero interessarti anche...