Profondo cordoglio per la scomparsa di Giulietto Chiesa

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba apprende con profonda tristezza la notizia della scomparsa del giornalista Giulietto Chiesa.

Dirigente nazionale della Federazione Giovanile Comunista Italiana, dal 1970 al 1979 è stato dirigente della Federazione di Genova del Partito Comunista Italiano e, infine, è stato capogruppo per il PCI nel Consiglio Provinciale di Genova dal 1975 al 1979.

Giornalista professionista, è stato corrispondente da Mosca per L’Unità e per La Stampa, oltre che per il TG5, il TG1 e il TG3.

Autore di molti saggi, antiimperialista convinto, profondo conoscitore prima dell’URSS e poi della Russia.

Ha collaborato con la nostra Associazione partecipando a diversi incontri sul tema dell’informazione, in particolare con la giornalista cubana Rosa Miriam Elizalde.

Non ha esitato a schierarsi contro l’ingiusta detenzione dei Cinque eroi cubani, prestando il suo volto per la campagna dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba “Io sto con I Cinque e tu?”.

Ha partecipato anche alla presentazione del documentario “Prego, si alzi il vero terrorista” del regista nordamericano Saul Landau, sulle azioni terroristiche degli Stati Uniti contro Cuba e ha portato anche il suo saluto all’iniziativa “I Cinque, un’ingiustizia ignorata” .

Giulietto Chiesa è stato una delle pochissime voci fuori dal coro, una mente libera.

Giungano ai suoi familiari le nostre più sentite condoglianze.

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Luigi Sanniti ha detto:

    Integerrimo Comunista convinto ha sempre anteposto la filosofia politica a favore della Democrazia e dei più diseredati… Un vero esempio di Coerenza… Privo di ingratitudine si inalberava solo quando “oscuri” personaggi lo provocavano… Ciao Giulietto, grande Amico e Compagno, continuerai ad essere un “farò” per me, che orgogliosamente mi sento ancora Comunista…