Attentato contro l’Ambasciata di Cuba sita nella città di Washington D.C.

Print Friendly, PDF & Email

Nelle prime ore di giovedì 30 aprile 2020, ora locale le 2 circa, un individuo sconosciuto ha sparato con un’arma da fuoco contro l’edificio dell’Ambasciata cubana negli Stati Uniti. Non ci sono stati danni al personale della missione, che è al sicuro e protetto, ma c’è stato un danno materiale all’edificio derivante dall’impatto della sparatoria.

L’individuo, la cui identità il governo cubano non ha informazioni, è stato detenuto dalle autorità locali sulla scena ed è sotto custodia. Il governo cubano attende le corrispondenti indagini da parte delle autorità statunitensi sull’identità e le motivazioni dell’autore di questa aggressione, nonché sulle circostanze che circondano l’atto.

Il Dipartimento di Stato è a conoscenza dell’accaduto. Gli Stati Uniti hanno l’obbligo di adottare tutte le misure appropriate per proteggere i locali di una missione diplomatica accreditata nel loro paese da intrusioni o danni e per evitare che la tranquillità della missione sia disturbata o che la sua dignità sia violata, conclude il comunicato stampa. Si attendono notizie da parte dell’Aministrazione U.S.A.

Fonte


Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Marino ha detto:

    Con il presidente che si ritrovano gli Americani tutto è possibile, anche ciò che dovrebbe essere impossibile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: