1° maggio 2020 al fianco delle Brigate mediche cubane in Italia

Print Friendly, PDF & Email

Quest’anno, a causa delle limitazioni imposte dal coronavirus, non si potrà celebrare con i consueti cortei la Giornata Internazionale dei Lavoratori.

A La Habana, dove tradizionalmente si svolge la sfilata più grande del mondo con la partecipazione di oltre un milione di persone, la Piazza della Rivoluzione, la piazza del Primo Maggio, sarà in ogni casa, così come lo sarà per tutta Cuba.

Una delegazione dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, avrebbe dovuto partecipare alla sfilata de La Habana. Saremo invece simbolicamente vicini ai due contingenti medici cubani della Brigata Henry Reeve, che a Crema e a Torino stanno combattendo contro la pandemia, celebrando con loro questa importante Giornata, che unisce in tutto il mondo la lotta di milioni di donne e di uomini per la conquista della loro dignità di lavoratori.

La nostre piazze virtuali saranno le reti sociali, Twitter, Facebook, Instagram, dove denunceremo il criminale bloqueo economico, commerciale e finanziario con cui da oltre 60 anni gli Stati Uniti aggrediscono il popolo cubano e la sua Rivoluzione.

A Cuba e al suo glorioso popolo, giunga il nostro abbraccio fraterno in riconoscenza dello straordinario gesto di solidarietà per la presenza in Italia delle due brigate mediche che insieme ai medici italiani stanno affrontando la battaglia contro il Covid-19.

Viva la Amicizia tra Italia e Cuba! – Viva la Solidarietà tra i popoli! – Uniti vinceremo!

Associazione Nazionale di Amicizia ITALIA-CUBA


Potrebbero interessarti anche...