Dichiarazione dell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli

Print Friendly, PDF & Email

COMUNICATO DI CONDANNA DELL’ICAP (ISTITUTO DI AMICIZIA CON I POPOLI), SULLA TENTATA INVASIONE DELLA REPUBBLICA BOLIVARIANA DEL VENEZUELA, VIA MARE DALLA COLOMBIA.

L’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli rifiuta e ripudia energicamente il tentativo di invasione militare alla sorella Repubblica Bolivariana del Venezuela per via marittima dalla Colombia perpetrata nelle prime ore della mattina di oggi, con l’evidente proposito di sovvertire l’eroica Rivoluzione Bolivariana.

Denunciamo davanti alla comunità internazionale che questa nuova aggressione militare è stata incoraggiata dalla politica ostile dell’impero in connivenza con i suoi lacchè regionali e mette in grave pericolo la pace e la stabilità regionale, e ribadiamo la Dichiarazione della CELAC dell’ America Latina come Zona di Pace.

Azioni criminali di questo tipo che pretendono mediante la violenza di attaccare l’istituzione venezuelana in momenti in cui lo Stato ed il popolo venezuelano lottano coraggiosamente contro un Pandemia Globale che flagella l’umanità, acquisiscono un carattere terrorista e denigrano coloro che le intraprendono, per cui devono essere ampiamente rifiutate da tutte le persone di buona volontà del mondo.

Appoggiamo l’unità civico militare della Repubblica Bolivarianae celebriamo la rapida e schiacciante risposta delle FNBV che ha inflitto una nuova sconfitta all’impero ed ai suoi complici con la frustrazione di questo nuovo tentativo di rovesciare il governo costituzionalmente eletto di Nicolàs Maduro Moros.

Riaffermiamo il nostro incondizionato appoggio al governo ed al popolo venezuelani, alla patria di Bolìvar e di Chavez; e difendiamo il suo diritto inalienabile ad esercitare la sua sovranità ed a scegliere il suo destino in pace.

Siamo convinti che nell’unità, una volta di più la Patria Grande vincerà.

Esortiamo tutti gli amici del mondo, amanti della giustizia, la libertà e la pace ad esprimere la loro solidarietà ed alzare la loro voce contro questa nuova aggressione che è stata orchestrata contro la sorella Repubblica Bolivariana del Venezuela.

Viva il Venezuela! Viva la Rivoluziona Bolivariana!

La Habana, 3 maggio 2020.


Potrebbero interessarti anche...