Nuovo sistema cubano di diagnosi della COVID-19

Print Friendly, PDF & Email

La disponibilità di un nuovo metodo di diagnosi della COVID-19, basato nella nota  tecnologia cubana SUMA (Sistema Ultra Micro Analitico), permetterà d’iniziare, questa settimana, studi in più persone per localizzare i casi asintomatici d’infezione della SARS-COV-2.

Francisco Durán García, direttore nazionale di Epidemiologia del Ministero di Salute Pubblica,  ha precisato in una conferenza stampa che il  Centro dei Saggi  Immunologici (CIE), appartenente al gruppo di imprese BioCubaFarma, ha sviluppato questo procedimento che, come i detti test rapidi, riconosce la presenza degli anticorpi generati dal nuovo coronavirus.

«Questo sistema è già stato sottoposto a tutte le valutazioni includendo quello dei lavoratori dell’istituto di Medicina Tropicale Pedro Kourí, e si utilizzerà per fare studi nella popolazione che giungeranno a zone  isolate del paese, con l’obiettivo di incontrare le persone asintomatiche», si legge nel sito web Infomed Durán ha spiegato che le prove si realizzeranno a persone apparentemente Sane, per determinare se soffrono o hanno sofferto la malattia, ed ha aggiunto che con i dati raccolti si potrà valutare con molta precisione come si è comportata la COVID -19 in Cuba.

L’epidemiologo ha insistito che per queste prove sarà necessaria la cooperazione della popolazione, se s’intende che «tutto quello che fa il nostro paese è per scoprire a tempo i casi contagiati in qualsiasi luogo della nazione e fermare rapidamente la propagazione del virus».

La dottoressa Rebeca González, comunicatrice del CIE, ha spiegato all’agenzia di stampa ACN che la diagnosi Umelisa Sars-cov-2, reagente per la tecnologia  SUMA, è capace di determinare la presenza del virus in un maggior numero di persone ed ha indicato che contare su un metodo di fattura nazionale garantisce sovranità, costi minori e riduce la dipendenza dalle importazioni di prodotti attualmente molto cari, dall’estero.

La specialista ha ricordato che la tecnologia SUMA si utilizza nell’Isola grande delle Antille per la realizzazione di investigazioni su grandi gruppi della popolazione per incontrare i possibili pazienti di diverse malattie.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...