In tutta Cuba, da Santiago

Print Friendly, PDF & Email

Quel 26 luglio, più di sei decenni fa, hai sigillato il tuo impegno con tutti i sacrifici a venire.

Terra redentrice, madre eroica, indurita dalla lotta e dall’insonnia. Attraverso le tue strade e le tue montagne camminavi con ferma speranza di trionfare, e tu sei stato l’architetto indispensabile del momento in cui la libertà ha alzato la testa e ha lasciato per sempre l’ignominia.

Santiago, la tua storia ti ha fatto guadagnare il nome di eroica, e niente ti definisce meglio, perché sai bene cosa ci è voluto per far nascere la Rivoluzione dalle sue fondamenta. Ti sei vestita di rosso molte volte, hai trasformato quella pleiade di eccezionale gioventù martiana nei tuoi figli, hai pianto per coloro che hanno dato la vita per la causa, sapevi dell’odio degli assassini che macchiano i sogni, ma non hai mai ceduto. Tu eri, sei e sarai la terra fertile dove crescono i semi di un certo futuro.

Quel 26 luglio, più di sessant’anni fa, lei ha suggellato il suo impegno per tutti i sacrifici che verranno. Ogni pallottola nelle mura della Moncada era una promessa di essere eternamente fedeli a chi, senza alcuna possibilità di cambiarla, hanno scelto di darsi anima e corpo alla sacra idea di dignità che il Paese chiedeva a gran voce.

Come testimone dell’orrore scatenato dall’impotenza di chi non ha mai potuto piegare la volontà dei cubani, hai trasformato le lacrime in forza, perché sapevi che questo era l’inizio della fine dei tiranni, perché sapevi di essere per sempre legata al cammino di quel giovane e brillante avvocato, dei suoi fratelli in lotta e dei suoi ideali.

Da allora senti di avere sempre 26 anni nel tuo seno, e sei cresciuta insieme all’incommensurabile lavoro che ti ha dato dignità come l’intera Isola, che vive in gratitudine per la tua dedizione, che sa che sei ospitale e disposta a dare tutto, se necessario, affinché la più bella delle bandiere, quella della stella solitaria, sventoli al vento, con la delicatezza e la grazia che solo la libertà può concedere.

Traduzione: italiacuba.it

Fonte

Potrebbero interessarti anche...