Carlos Lazo e cubani residenti negli USA arrivano alla Casa Bianca per esigere la fine del bloqueo

Print Friendly, PDF & Email

Dopo più di 5000 chilometri in bicicletta, Carlos Lazo ed un gruppo di cubani residenti negli Stati Uniti sono arrivati alla Casa Bianca per tendere “Ponti di Amore” tra Cuba e la nazione statunitense ed esigere la fine del bloqueo economico contro l’Isola.  

“Arrivo alla Casa Bianca. Presidente Trump vogliamo #PuentesDeAmor tra Cuba/USA. Tolga le sanzioni economiche che pesano sul popolo di Cuba”, ha scritto Lazo nel suo profilo di Facebook alcune ore fa.

L’iniziativa, spinta dal maestro cubano-americano Carlos Lazo, che ha inviato una lettera al presidente Donald Trump per il sollevamento delle sanzioni economiche davanti alla situazione causata dalla pandemia della COVID-19, ed in uno scenario dove l’amministrazione statunitense ha incrementato la sua ostilità ed indurito le sanzioni economiche contro il popolo cubano.

Il punto di partenza fissato è stata la città di Seattle, da dove hanno percorso quasi 5 000 chilometri, fino a Washington D.C., per cercare di avere un incontro con l’attuale presidente statunitense o qualche membro del suo gabinetto, secondo dichiarazioni alla stampa e pubblicazioni nelle reti sociali dello stesso Lazo.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: