Colombia e Cuba: la vergogna del Parlamento Europeo

Print Friendly, PDF & Email

Cubainformación TV – Basato su un testo di Arthur González – Heraldo Cubano – Il Parlamento europeo è la rappresentazione dell’ipocrisia, del cinismo e dei doppi standard nella politica internazionale.

Dove sono le condanne per le recenti 14 morti per la repressione della polizia a Bogotá?

O le condanne per i 47 massacri avvenuti finora quest’anno in Colombia, con l’assassinio di 190 leader sociali e 43 ex guerriglieri che hanno firmato l’accordo di pace?

Nell’ultimo anno e mezzo, decine di persone sono statae assassinate a causa della repressione in Cile, Bolivia, Ecuador o Haiti. Ma non una sola condanna.

Ora, se si tratta di Cuba, le cose sono diverse. Nel novembre 2019 il Parlamento europeo ha condannato l’arresto del “dissidente” cubano José Daniel Ferrer.

Questo criminale, ora libero, che è finanziato dal governo americano e che sostiene il blocco del suo Paese, è in attesa di giudizio per il rapimento e l’aggressione di tre cittadini.

Dita Charanzová, Vice Presidente del Parlamento Europeo, ha dichiarato che il caso Ferrer è “una violazione dell’accordo di dialogo politico e cooperazione Unione Europea-Cuba”.

Perché l’obiettivo della destra europea e della “dissidenza” cubana è chiaro: distruggere quell’accordo, tornando alle sanzioni della posizione comune abrogata.

Le ONG europee sovvenzionate da Washington, come l’Osservatorio cubano per i diritti umani, che ha un posto permanente nei principali media, stanno lavorando a questo scopo.

Fonte: Cubainformación TV

Traduzione: ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA

Potrebbero interessarti anche...