Appello contro il blocco degli Stati Uniti a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Lettera – Appello.

Come parte della Campagna europea Unblock Cuba 2020,  l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba promuove l’Appello allegato, che ha lo scopo di chiedere al Governo Italiano di impegnarsi nella prossima votazione all’Assemblea Generale dell’ONU a prendere una decisa posizione di appoggio alla Risoluzione di Cuba per il superamento del blocco economico finanziario e commerciale che gli Stati Uniti d’America unilateralmente le impongono, e di rendersi parte attiva affinché questa posizione venga condivisa con gli altri Paesi dell’Unione Europea.

Infatti, come è noto, la legislazione nordamericana ha forti riflessi extraterritoriali che impongono sanzioni alle imprese e Paesi che intrattengono rapporti economici e commerciali con Cuba, limitando in tal modo la libertà di sviluppo economico non solo di Cuba, ma anche di paesi terzi; riflessi che sempre più frequentemente investono entità economiche italiane ed europee.

È nostra convinzione che queste misure unilaterali, oltreché dannose al libero sviluppo dei popoli, sia totalmente anacronistica. Questo aspetto si rende ancora più evidente quando il mondo intero si trova a fronteggiare gli effetti disastrosi di una pandemia globale, che richiama tutti al dovere della mutua solidarietà e cooperazione, al contrario delle politiche sovraniste e di sopraffazione, come quelle dei blocchi ed embarghi unilaterali, che trovano la loro ragion d’essere nella volontà di imporre un unico sistema di vita e di rapporti sociali.

Per quanto sopra, siamo a sottoporvi l’Appello che segue, auspicando la vostra adesione allo stesso.

Siamo fin d’ora disponibili a ogni confronto e chiarimento nel merito di questa proposta.

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba
La Presidente
Irma Dioli

Per adesioni : ItaliaCubaNaz@gmail.com –  italiacuba.it

Milano, 14 settembre 2020


Appello contro il blocco degli Stati Uniti a Cuba

 

ADERISCI ANCHE TU

i campi contrassegnati con l’asterisco * sono obbligatori

Autorizzo ai sensi delle Leggi 675 e 676 del 31/12/96 l’utilizzo dei dati contenuti nella scheda d’iscrizione (vedi leggi 675 e 676 a fondo pagina).

Legge 675 e 676

 

Potrebbero interessarti anche...

23 risposte

  1. Enzo ha detto:

    Resistere, resistere, resistere!

  2. silvano natale ha detto:

    Venceremos Venceremos

  3. Mario Viola ha detto:

    HASTA LA VICTORIA SIEMPRE! CONTRA EL BLOQUEO!

  4. Fabrizio Bencini ha detto:

    Solidarietà incondizionata al popolo cubano, vittima da ben sessant’anni del blocco criminale statunitense e occidentale contro il primo territorio libero del continente americano e del mondo.

  5. Rosario ha detto:

    Insistimos!

  6. paola ferroni ha detto:

    ora basta!

  7. Fabio ha detto:

    Sarebbe anche ora di dare fine a questo scandalo.

  8. Luca ha detto:

    Siamo con voi sempre

  9. Fiorello ha detto:

    Affosati gli yankee alla baia dei porci affosera’ anche il loro imperialismo VIVA CUBA

  10. Torquato ha detto:

    Vergogna agli stati uniti, vergogna al popolo statunitense che non hanno mai fatto niente per eliminare l’embargo. Gli stati uniti non solo hanno rovinato l’economia di un popolo, ma con i loro embarghi, hanno costretto un popolo alla prostituzione per vivere. Non vado avanti, ma chi capisce quello che voglio dire faccia girare questo commento.

    • Marco Rognoni ha detto:

      Sono pienamente d’accordo …. anche se non mi sono espresso duramente.. per essere diplomatico in questa richiesta… d’altronde io sono già molto duro con chi scrive articoli tendeziosi su Cuba.

  11. Cristina Mulas ha detto:

    Hasta la victoria siempre

  12. Angelo Petrocchi ha detto:

    Il tentativo di annettersi Cuba ai tempi della lotta per l’indipendenza è stato il primo atto di imperialismo statunitense. Falli miseramente stroncato dall’ incontrastabile desiderio di indipendenza dei cubani.
    Per gli Stati Uniti Cuba è una sconfitta indimenticabile. Per vendicarsi hanno fatto di tutto, gangster compresi.

  13. Marco Rognoni ha detto:

    Per il diritto di Cuba di sviluppare la propria economía e di portare avanti il concetto di rivoluzione nel mondo: hasta la Victoria siempre….! ! !

  14. Andrea ha detto:

    Contra El raton blanco

  15. Torquato ha detto:

    Ciao, anche io non ho voluto esprimermi duramente più di tanto. Per me basta quello che ho scritto per fare capire quello che hanno fatto gli stati uniti.
    Ps. Scrivo in minuscolo stati uniti, perché per non meritano la mia stima!

  16. Anna Deidda ha detto:

    Posso avere solo ammirazione, rispetto e amore per un popolo che non ha mai smesso di difendere il diritto alla sua libertà, che ha saputo resistere oltre ogni limite immaginabile alla violenza di uno spietato Golia e all’indifferenza del mondo restante e che, nonostante tutte le difficoltà in cui combatte, ha teso una mano d’aiuto a chi ne aveva bisogno in questo momento così difficile,

  17. Gianclaudio ha detto:

    L’unico vero stato canaglia sono gli stati uniti che con blocchi commerciali colpiscono vigliaccamente la popolazione civile di stati a loro non succubi come Cuba Iran Corea del Nord Siria ecc.

  18. Marco Rognoni ha detto:

    VERISSIMO….

  19. Pasquale ha detto:

    Perchè chi non lotta ha già perso.
    Hasta la Victoria!

  20. Pietpaolo ha detto:

    La revolución cubana vive siempre en el corazón de quienes luchan contra la barbarie del capitalismo y el imperialismo

  21. Silvana Telaro ha detto:

    Semplicemente….continuo a dire NO ! al blocco degli Usa contro Cuba
    Semplicemente…come ho sempre sostenuto ormai da tanti e tanti anni…
    Semplicemente…perché il ricordo della dittatura/bordello USA perpetrata attraverso la serie di dittatori, ultimo Batista, resti una memoria collettiva che attraverso i libri di storia possa continuare ad insegnare a…non perderla MAI !

  22. Marco Rognoni ha detto:

    Perfettame d’accordo , appoggio completamente il suo commento..
    Continui con i suoi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: