Onorano il Padre della Nazione a Santiago de Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Con un’offerta floreale davanti alla tomba di Carlos Manuel de Céspedes nel cimitero di Santa Ifigenia, l’omaggio di Santiago de Cuba all’iniziatore delle lotte per l’indipendenza nazionale che è iniziato 152 anni fa.

Sono state fatte anche offerte floreali a José Martí, che ha continuato le idee e le azioni del Padre della Patria, inviato dal generale dell’esercito Raúl Castro Ruz, il capo di Stato Miguel Díaz-Canel Bermúdez, il presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare Esteban Lazo Hernández e il popolo di Cuba.

Per il combattente Leslie Tamayo Torres, custodire le spoglie di uno dei padri fondatori della nazione cubana comporta un grande impegno nei confronti delle generazioni attuali e future dei residenti di Santiago, perché Cespede è un esempio di altruismo, quando ha dato tutto, compresa la vita di suo figlio Oscar, per la libertà della sua terra dal giogo coloniale della Spagna.

Allo stesso modo, la segretaria del comitato del partito nel quartiere Jose Marti, Annia Poblador Serguera, ha assicurato la sequenza dei lavori della famosa Bayamese, ora nel bel mezzo di una pandemia e dell’intensificarsi dell’ostilità da parte degli Stati Uniti, ma alla ricerca di nuovi modi per far progredire lo sviluppo economico e sociale dell’isola.

Poblador Serguera ha ricordato l’elezione, il 10 ottobre 2019, di un nuovo presidente della Repubblica, con gli stessi principi e ideali dell’epoca, che riafferma la continuità dell’unica Rivoluzione cubana, come ha dichiarato il comandante in capo Fidel Castro Ruz alla commemorazione del centenario del gesto emancipatorio del 1968.

Anche se oggi sono poche le persone che partecipano ad onorare il Padre dei cubani davanti all’altare della patria, causa il COVID-19, l’essenza di Cespede e di altri eroi e martiri nelle azioni di ogni rivoluzionario batte, ha detto il leader politico.

All’evento hanno partecipato i membri del Comitato Centrale del Partito Lázaro Expósito Canto e Beatriz Johnson Urrutia, presidente e vicepresidente del Consiglio Provinciale della Difesa, il Brigadiere Generale Luis Lores Moreira, capo della regione militare di Santiago, il colonnello Julián Álvarez Sánchez, capo del Ministero degli Interni del territorio, e rappresentanti delle organizzazioni sociali e di massa.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...