La Bolivia riprende la piena partecipazione ai blocchi regionali ALBA-TCP, Celac e Unasur

Print Friendly, PDF & Email

Il governo di Luis Arce ha descritto il processo di integrazione in America Latina come “l’unico modo per affrontare la crisi sanitaria, economica e ambientale” che attualmente affligge la regione.

Il Ministero degli Affari Esteri boliviano ha annunciato venerdì che il Paese riprenderà la “piena” partecipazione a tre organizzazioni regionali: l’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America – Trattato sul Commercio Popolare (ALBA-TCP), la Comunità degli Stati dell’America Latina e dei Caraibi (Celac) e l’Unione delle Nazioni Sudamericane (Unasur).

L’adesione del Paese a questi “spazi di integrazione” è stata sospesa sotto l’amministrazione di Jeanine Áñez, che “rispondeva a interessi puramente politici, che hanno poco a che fare con la vocazione all’integrazione del popolo boliviano”, si legge in un comunicato del Ministero degli Esteri.

L’organo ha detto che gli strumenti che costituiscono questi blocchi sono stati approvati “con il rango di legge”, quindi i diritti e gli obblighi del paese andino derivati da questi strumenti “sono rimasti invariati negli ultimi anni”.

Il governo di Luis Arce ha ribadito il suo impegno nel processo di integrazione in America Latina e lo ha descritto come “l’unico modo per affrontare la crisi sanitaria, economica e ambientale” che attualmente affligge la regione.

Fonte: RT

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...