Cuba: i diritti umani che difendiamo come un privilegio

Print Friendly, PDF & Email

La legge internazionale sui diritti umani stabilisce l’obbligo dei governi di agire in un certo modo, o di astenersi da certe azioni, per promuovere e proteggere i diritti umani e le libertà fondamentali di individui o gruppi.

Le Nazioni Unite hanno definito un’ampia agenda di diritti accettati a livello internazionale, compresi i diritti civili, culturali, economici, politici e sociali. Ha anche stabilito meccanismi per promuovere e proteggere questi diritti e per assistere gli Stati nell’esercizio delle loro responsabilità.

La Carta delle Nazioni Unite e la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, adottate dall’Assemblea Generale rispettivamente nel 1945 e nel 1948, stabiliscono norme per tutti gli esseri umani, senza distinzione di razza, sesso, nazionalità, etnia, lingua, religione o qualsiasi altro status.

Da allora, le Nazioni Unite hanno ampliato i diritti umani per includere standard specifici relativi a donne, bambini, persone con disabilità, minoranze e altri gruppi vulnerabili, che ora hanno diritti che li proteggono dalla discriminazione che è stata a lungo comune in molte società.

Cuba protegge i loro diritti

A Cuba sappiamo quali diritti abbiamo difeso dopo la Rivoluzione. Il nostro Paese è impegnato a costruire una società più giusta e a rispettare i diritti umani nonostante il blocco degli Stati Uniti, considerato un ostacolo al suo sviluppo.

Una delle principali conquiste del sistema cubano è la salute pubblica come diritto fondamentale libero, universale e accessibile, e lo ha dimostrato nel bel mezzo dell’emergenza globale di COVID-19 che perseguita il pianeta, offrendo la sua assistenza medica come legittima espressione di cooperazione.

Cuba lavora sul diritto all’uguaglianza e alla lotta contro la discriminazione, espresso nel Programma nazionale contro il razzismo e la discriminazione razziale.

La promozione e la tutela dei diritti dei bambini e degli adolescenti e dei diritti dei lavoratori sono conquiste nel campo dei diritti economici, sociali e culturali nell’ambito dei diritti civili e politici del paese.

L’educazione a Cuba è anche un diritto umano, un’educazione gratuita e universale.

Fonte: Trabajadores

Potrebbero interessarti anche...