Immenso cartellone, collocato dall’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba a Roma, chiede la fine del blocco contro Cuba

Print Friendly, PDF & Email

L’ANAIC, una delle più antiche organizzazioni di solidarietà con #Cuba, festeggia, nel 2021, 60 anni di impegno e dedizione a favore della Maggiore delle Antille

In coincidenza con le feste natalizie, l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba ha esposto un cartellone nella città di Roma per chiedere la fine del blocco contro Cuba.

Sul pannello lungo 13 metri, posto su un importante viale della capitale d’Italia, viene anche richiesto l’assegnazione del Premio Nobel per la Pace alle Brigate mediche internazionaliste, Henry Reeve.

Va segnalato che l’ANAIC, una delle più antiche organizzazioni di solidarietà i con Cuba, festeggia nel 2021 60 anni di impegno e dedizione a favore della Maggiore delle Antille.

Il 17 e 19 aprile 1961, i cittadini italiani scesero spontaneamente nelle piazze delle principali città del Paese per manifestare la loro solidarietà con la Rivoluzione Cubana. Questi gruppi, che hanno mostrato il loro appoggio in un momento in cui a Playa Giron si combatteva, sono stati la genesi della nascita dell’ANAIC.

In questi anni di lavoro fraterno, i suoi membri sono riusciti a riunire diversi settori della società italiana, lavoratori, leader sindacali, braccianti, politici, studenti, artisti e intellettuali di fama per difendere Cuba.

E’ stata eccezionale la partecipazione dell’Associazione alla lotta contro il blocco degli Stati Uniti, per il ritorno di Elían González e per la liberazione dei Cinque Eroi cubani ingiustamente imprigionati negli Stati Uniti da più di 15 anni.

Il gigantesco cartellone posto a Roma è un esempio della lotta sostenuta dai rappresentanti del movimento in solidarietà con l’Isola e un chiaro messaggio della continuità dell’impegno nel sessantesimo anniversario dell’ANAIC.

Fonte: Granma

Traduzione: ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Marco Rognoni ha detto:

    Speriamo che questo grande cartello possa smuovere un po di coscienze intorpidite.. fate un gran bel lavoro… magari fosse possibile avere accesso a MIDIA più attivi… nel senso che sarebbe più facile raggiungere più persone per effetto di una propagazione a livello regionale, o meglio ancora NAZIONALE.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: