2021: Il Paese ti accompagna

Print Friendly, PDF & Email

La vita di un paese è la sua gente. La ricchezza di un paese è costruita e distribuita non per decreto, ma per diritto. La felicità di un Paese sta nel sorriso e nella gioia di chi cammina, soffre, lavora e lo fa crescere. Cuba punta a raccogliere vita, ricchezza e felicità in questo 2021, in una gioia condivisa con più sovranità e rivoluzione.

Non c’è altro modo. Bisogna immergersi nella rugiada ogni mattina nel campo per mangiare; bisogna fondere l’acciaio e poi costruire; bisogna essere efficiente sin dal primo giorno per distribuire meglio i profitti; bisogna rimuovere l’inerzia e prendere decisioni coraggiose per maggiori investimenti; bisogna pensare di più all’esportazione e meno ad aprire bocca come piccioni; bisogna scalare montagne e unire gli uomini per vincere malattie mortali e capricci naturali.

Non c’è altro modo. Perché questo è ciò che ci hanno insegnato i nostri nonni, la storia e il recente passato. Perché in questo modo la prosperità sostenibile non sarà più una sceneggiatura senza un’opera teatrale sul palcoscenico. Perché allora i nostri nemici ci rispetteranno di più e ci sarà più amore da condividere tra amici. Perché questo è ciò che Martí pensava, ciò che Fidel ha sempre voluto e che tutti noi meritiamo.

La cosa più logica da fare di questo gennaio è mettere il gomito ai nostri errori e strapparli. Nessuno lo renderà più responsabile e giusto di noi. E per rimetterci in piedi avremo bisogno solo di duro lavoro, disciplina e coscienza. Niente sarà facile, forse come nel 1959, tutto sarà più difficile. Ma oggi sappiamo come farlo e non è solo un’altra impresa, ora è il nostro destino di nazione.

La vita di un paese è la sua gente. Saliamo i gradini, sudiamo, urliamo se necessario. Alla fine solo un’idea dovrebbe scuotere le nostre anime: Cuba. C’è una ragione più bella?

Fonte: Trabajadores

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. paolo mannias ha detto:

    Sempre alta la testa