La Commissione per le Relazioni Internazionali respinge l’inclusione di Cuba nella lista spuria degli sponsor statali del terrorismo

Print Friendly, PDF & Email

La Commissione per le Relazioni Internazionali dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare della Repubblica di Cuba ripudia e condanna la cinica inclusione del nostro Paese nella lista che gli USA collocano unilateralmente in altri Stati che accusano di patrocinare il terrorismo.

Non solo manca loro l’autorità o il mandato internazionale, tanto meno l’autorità morale per farlo quando sono davvero loro a promuovere, sponsorizzare e finanziare il terrorismo, proteggendo allo stesso tempo i loro agenti e i veri assassini che, dopo i loro crimini, vagano liberamente per il territorio statunitense.

Basti pensare all’impunità di cui hanno goduto fino alla fine della loro vita i criminali confessati Luis Posada Carriles e Orlando Bosch Ávila, autori dell’esplosione a mezz’aria di un aereo Cubana de Aviación con 73 persone a bordo.

La classificazione di Cuba come sponsor statale del terrorismo è una delle ultime mosse dell’amministrazione Trump per intensificare ulteriormente la sua guerra economica contro Cuba e per chiudere l’assedio genocida con cui stanno cercando di strangolare il nostro popolo.

Le peggiori azioni terroristiche tessute dal territorio degli Stati Uniti sono state compiute contro Cuba. Nel corso di sei decenni ci sono stati causati danni umani orrendi e innumerevoli danni materiali. Tremila 478 morti e 2.099 vittime disabili è il drammatico equilibrio di cui tutti i nostri cittadini li accusano.

Cuba ha mantenuto una performance esemplare nella lotta contro il terrorismo, respingendola in tutte le sue forme e manifestazioni, anche allertando le autorità statunitensi quando è venuta a conoscenza di azioni organizzate nel loro territorio.

Denunciamo questa nuova aggressione ai legislatori del mondo. L’amministrazione Trump, i suoi falchi e la mafia cubano-americana hanno fallito. La Patria di Martí e Fidel, libera, sovrana, indipendente, antimperialista e socialista, non sarà mai sconfitta.

CubaViva festeggia 62 anni di battaglie e vittorie con la solidarietà dei suoi fratelli nel mondo, con la forza, la fermezza e la passione rivoluzionaria del primo giorno.

CubaViva!

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: