Dal Venezuela arriva Carvativir: antivirale che «neutralizza il coronavirus al 100%»

Print Friendly, PDF & Email

Dal Venezuela arrivano ottime notizie sul fronte della lotta al nuovo coronavirus. Il presidente Maduro ha presentato al paese e al mondo intero il farmaco antivirale Carvativir. Un medicinale capace di neutralizzare il coronavirus al 100%, secondo quanto annunciato dal presidente venezuelano.

«Oggi è stato istituito il brevetto nazionale e internazionale. Questo medicinale neutralizza il coronavirus al 100%», ha dichiarato Maduro in conferenza stampa.

Il leader bolivariano ha informato che il Carvativir sarà prodotto in massa e distribuito nei centri sanitari pubblici e privati, compresi i Centri Diagnostici Integrali (CDI).

Il suo principio attivo è l’isotimolo (5 milligrammi per millilitro), una sostanza cristallina incolore che proviene da oli essenziali di piante come il timo o l’origano.

L’antivirale venezuelano entra in commercio dopo un periodo di studio, test e verifica sulla sicurezza ed efficacia sui pazienti affetti da Covid-19 durato 9 mesi.

«Il Venezuela è progredito molto nella creazione di medicinali, abbiamo il Carvativir o ‘gocce miracolose di José Gregorio Hernández’, un potente antivirale made in Venezuela che sarà prodotto in maniera massiccia a partire da questa settimana», ha affermato a tal proposito Maduro.

Il presidente ha poi dato informazioni sugli studi effettuati e comunicato l’intenzione di fornire l’antivirale ai paesi dell’ALBA-TCP e tutti quelli che vorranno utilizzarlo. «Abbiamo fatto enormi esperimenti con i pazienti che si trovavano nel Poliedro de Caracas e nell’Hospital de Coche. 10 gocce sotto la lingua, ogni 4 ore. Questo antivirale è stato utilizzato come parte dei trattamenti applicati in Venezuela a pazienti affetti da COVID-19, dando buoni risultati. Carvativir è un potente antivirale, ha superato tutti gli studi e ha dimostrato un’efficacia del 100% contro il virus. Carvativir dal Venezuela per l’ALBA e il mondo. Qui pensiamo all’umanità».

Maduro ha inoltre denunciato le difficoltà di acquisizione dei vaccini per i paesi del Sud del mondo. Per questo l’ALBA-TCP creerà un fondo di 2 milioni di dollari per i vaccini contro il Covid-19. “L’ALBA-TCP ha compiuto un passo gigantesco per garantire cure e vaccini contro il Covid-19 ai nostri popoli e per questo si è deciso di creare un fondo da 2 milioni di dollari per i vaccini contro il Covid-19 per tutti i Paesi che sono parte di ALBA-TCP».

L’esempio di Cuba e Venezuela

Mentre i paesi europei, così come Stati Uniti e Brasile, sono ancora impantanati nella pandemia, ci sono Cuba e Venezuela che continuano a fornire lezioni al mondo intero. Si tratta di due paesi colpiti da durissime sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti. Sanzioni che nonostante quel che si afferma in senso contrario, penalizzano molto i due paesi in campo sanitario. Però nonostante questo fardello pesante sulle spalle riescono a tenere sotto controllo la pandemia, prestano cure gratuite alla popolazione e lavorano allo sviluppo di vaccini (Cuba) e nuovi medicinali come l’antivirale appena presentato dal presidente Maduro.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: