Una solida rivoluzione, il miglior tributo a Martí e Fidel

Print Friendly, PDF & Email

Il Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha affermato giovedì che “il Paese continuerà a migliorare, continuerà a crescere e a vincere; la Rivoluzione sarà sempre ferma, sarà presente, e questo è il miglior tributo che possiamo fare a Martí e Fidel”.

Queste parole hanno avuto luogo durante un incontro, alla fine della sua giornata di lavoro, con i lavoratori del Memoriale José Martí, uno dei luoghi più emblematici della nazione, che questo 27 gennaio ha celebrato il suo 25° anniversario dalla fondazione del Comandante in Capo della Rivoluzione Cubana.

Díaz-Canel ha ricordato i tanti momenti che hanno avuto luogo al Memoriale e che hanno segnato la vita del paese. Come un’idea brillante, ben argomentata e ben ragionata, il capo di stato ha descritto la nascita di questa istituzione come il centro dell’omaggio permanente al nostro eroe nazionale. “Fidel, pensando in grande, come ha sempre fatto”, ha detto.

Ma a volte le idee da sole non bastano, ha commentato il capo dello Stato ai lavoratori di Memorial, se non sono sostenute dall’impegno delle persone a seguirle, arricchirle, magnificarle e, soprattutto, esaltarle. Il merito principale che avete come collettivo, ha detto, è il vostro impegno per quell’idea da quando è nata, e tutto il lavoro che in questi 25 anni ha esaltato l’idea di Fidel.

Avete reso omaggio a Martí e Fidel ogni giorno, e questo è un omaggio permanente alla Patria e alla nostra Rivoluzione, ha affermato il presidente.

Nel breve e sentito incontro, la direttrice dell’istituzione, Enith Alerm Prieto, ha considerato che il Memoriale è stato il risultato dell’audacia di Fidel, sempre seguito dalla lealtà e dalla dedizione di Haydee Díaz Ortega, sua direttrice fondatrice.

Il Memoriale è nato in pieno periodo speciale, ha evocato, quando stavamo toccando il fondo, in quei tempi in cui, in ogni caso, dovevamo rendere omaggio a Martí. La situazione ora è anche complessa, ma dobbiamo tenerci stretta la lezione del capo: più le cose sono difficili, più la strada è difficile per noi, ha detto.

Il momento era opportuno per riconoscere i suoi lavoratori con una replica del Memoriale nel suo 25° anniversario. Il regalo è andato anche al generale dell’esercito Raúl Castro Ruz e al Presidente, “due dei nostri eterni collaboratori”, ha detto il direttore di questo sito simbolo della nazione cubana.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

José Julián Martí Pérez: (L’Avana, 28 gennaio 1853 – Dos Ríos, 19 maggio 1895) Eroe nazionale di Cuba.

Potrebbero interessarti anche...