Arauz annuncia la vittoria al primo turno, mentre alcuni sondaggi prevedono un ballottaggio

Print Friendly, PDF & Email

Il candidato ecuadoriano, Andres Arauz, ha detto che ha vinto al primo turno. “Abbiamo vinto”, ha scritto Arauz su Twitter. Tra le altre cose, prevede che i risultati all’estero gli daranno una “ampia vittoria”.

Ha notato che ha ottenuto un “trionfo clamoroso in tutte le regioni” del paese.

“Congratulazioni al popolo ecuadoriano per questo partito democratico. Aspetteremo i risultati ufficiali per uscire a festeggiare”, ha detto.

Allo stesso modo, l’ex presidente ecuadoriano Rafael Correa ha detto che la rivoluzione dei cittadini, con Arauz, ha vinto “in modo schiacciante”.

Carlos Rabascall, il compagno di corsa di Arauz, che correva come candidato vicepresidente, ha detto: “Abbiamo vinto contro tutto e tutti. Oggi si festeggia e domani si torna al lavoro per recuperare la patria.

I sondaggi indicano che ci sarà un ballottaggio in Ecuador per eleggere il nuovo presidente del paese dopo che nessuno dei candidati ha ricevuto abbastanza voti per vincere al primo turno il 7 febbraio.

In questo ipotetico secondo turno, secondo gli studi Clima Social e Cedatos – entrambi autorizzati dal Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) – si affronterebbero Andrés Arauz, il candidato di Unione per la Speranza, una coalizione che riunisce il correísmo, e il banchiere Guillermo Lasso, del movimento Creare Opportunità (CREO), in alleanza con il Partito Cristiano Sociale, che si è presentato per la terza volta alla ricerca della presidenza dell’Ecuador.

Secondo Clima Social, Arauz otterrebbe il 36,2% questa domenica, mentre Lasso il 21,7%.

Cedatos, nel frattempo, dà il 34,94% al candidato di sinistra e il 20,99% a quello di destra.

Per vincere al primo turno, il candidato deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti validi -50% dei voti più uno o almeno il 40% e una differenza di più di 10 punti sul secondo-; se questo non accade, il ballottaggio si terrà l’11 aprile.

In una conferenza stampa, Arauz ha affermato che i risultati offerti da queste imprese sono “non ufficiali”; quindi, ha invitato la popolazione ad aspettare i risultati ufficiali del CNE.

La presidente del CNE, Diana Atamaint, ha annunciato giorni fa che i primi risultati di queste elezioni, grazie al conteggio rapido, saranno annunciati tra le 19:30 e le 20:00 (ora locale), due ore e mezza dopo la chiusura dei seggi.

Fonte: CUBADEBATE

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...