Il ministro degli Esteri cubano sottolinea l’importanza della Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza

Print Friendly, PDF & Email

La Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza cerca di avvisare ed eliminare il divario di genere in questo campo, ha sottolineato oggi su Twitter il ministro degli affari esteri di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla.

Secondo il ministro degli Esteri, Cuba ha indicatori che mostrano la piena e uguale partecipazione delle donne in tutti gli aspetti della vita economica, sociale e politica del paese.

A questo proposito, ha notato che le donne rappresentano il 69,6% del settore della salute pubblica, il 53,5% del sistema di Scienza, Innovazione e Tecnologia, e il 48% degli scienziati.

“La Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza mira ad allertare ed eliminare il divario di genere in questo campo. A Cuba, le donne rappresentano il 69,6% del settore della salute pubblica, il 53,5% del sistema di Scienze, Innovazione e Tecnologia; e il 48% degli scienziati”, ha twittato.

La Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, viene celebrata ogni 11 febbraio e mira a raggiungere la parità di genere e l’emancipazione di donne e ragazze.

La data serve anche a ricordare che le donne e le ragazze giocano un ruolo fondamentale nelle comunità scientifiche e tecnologiche, quindi la loro integrazione e partecipazione deve essere rafforzata.

A Cuba, il 53% di tutti gli accademici, più di 86.000, sono donne; e sono proprio le donne a rappresentare più del 70% del personale sanitario.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...