Nella resistenza di Cuba, Almeida

Print Friendly, PDF & Email

Come la stella d’oro sul Turquino, che Fidel mise sulle sue spalle per distinguere l’alto grado dato solo a tre grandi combattenti, fu la vita del Comandante della Rivoluzione Juan Almeida Bosque, dedicata alla patria e al popolo che lo accolse nel suo cuore.

È nato all’Avana, 94 anni fa, ma è nell’Est cubano che è entrato nella storia, prima davanti alle mura della Moncada, e poi con il Granma, quando ha intrapreso il luminoso cammino della vittoria a Los Cayuelos.

Lanciato come un raggio di coraggio in mezzo al terrore di Alegría de Pío, il suo “Nessuno si arrende qui…!”, suggellò, insieme al salvataggio del Che, ferito al collo, la dignità e il coraggio rinnovati nell’attacco alla caserma di El Uvero, dove, paralizzato nell’avanzata da un colpo di pistola al petto, fu, secondo Raúl, “l’anima della lotta”.

Sarebbe stato anche il prescelto da Fidel per la creazione e la direzione del Terzo Fronte Mario Muñoz, nel quale, al di là dei 6.000 chilometri quadrati coperti vittoriosamente, emerse, per l’amore del popolo, come simbolo di consacrazione per Cuba.

Né i gradi né le alte cariche trasformarono l’Almeida del popolo, quello che occupava una panchina accanto alla gente di Santiago nel parco Céspedes, quello che, a Las Tunas, un giorno chiese a un lustrascarpe di salire al banco dei clienti, per mostrare a tutti la sua abilità in uno dei tanti mestieri che doveva svolgere per aiutare la famiglia.

La grandezza, arricchita dalle canzoni che furono così popolari, e da un’opera letteraria piena di singolari testimonianze storiche, del degno cubano al quale il popolo del Terzo Fronte dedica, e con esso tutta Cuba, l’omaggio ogni 17 febbraio, nel mausoleo eretto alla sua guerriglia, a Loma de la Esperanza, fu ancora maggiore.

Fonte: Granma

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: