No ai blocchi e alle misure coercitive! Si all’autodeterminazione dei popoli

Print Friendly, PDF & Email

COMUNICATO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA.

Il Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, ha approvato una Risoluzione di condanna delle misure unilaterali coercitive, contrarie al Diritto Internazionale, che impediscono a diversi popoli del mondo il pieno godimento dei Diritti Umani.

Tra i Paesi oggetto di queste vergognose ingiustizie rientra anche Cuba, sottoposta ormai da quasi 60 anni a un illegale e criminale Blocco da parte degli Stati Uniti.

Vogliamo ricordare che questo non è il voto dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che invece affronterà per la 29^ volta, nel prossimo mese di maggio, la proposta di risoluzione contro il Blocco imposto dagli Stati Uniti a Cuba.

In questa direzione è fondamentale continuare la battaglia per la condanna e l’eliminazione del Blocco.

Ci rammarichiamo che l’Italia insieme ad altri paesi europei e non, quasi tutti facenti parte del cosiddetto primo mondo faccia parte del gruppo minoritario di nazioni che ha votato ignobilmente contro tale risoluzione.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba:

  • esprime la propria solidarietà verso il popolo cubano e i popoli di tutti i Paesi sottoposti a blocchi o a politiche infami che impediscono il libero sviluppo e la loro autodeterminazione.
  • Condanna fermamente la posizione assunta dal Governo italiano in questa votazione, contraria a ogni logica di umanità, soprattutto in tempi di pandemia.
  • Invita tutte e tutti gli amici di Cuba a sostenere l’Appello per porre fine alla guerra economica contro Cuba, sottoscritto da diverse personalità del mondo artistico, accademico, delle forze politiche e sociali e culturali promosso dalla nostra Associazione

https://italiacuba.it/2020/09/19/appello-contro-il-blocco-degli-stati-uniti-a-cuba/

W CUBA NO AL BLOQUEO

Segreteria Nazionale Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. Giuseppe Colombi ha detto:

    Sarebbe ora di smetterla con Cuba! Lasciateli in pace! Non è comprensibile il voto contrario dell’Italia!

  2. Claudia Arrigoni ha detto:

    Basta embargo a Cuba e basta sottomissione dei popoli. Italia vergognati. Cosa pensi di dimostrare?

  3. Bolivar ha detto:

    Ora vorrei sentire cosa dicono chi definisce i grillini di sinistra. Il loro massimo esponente è il ministro degli esteri che ha fatto questa scelta. Servi della Nato e anche ingrati verso un popolo e un governo che ha inviato i propri medici a salvare vite negli ospedali italiani. Draghi dove era in quei giorni? A fare una corsetta nelle campagne umbre o sotto al tavolo dei padroni yankee? Hasta la victoria siempre! Viva Cuba, Viva Fidel.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: