Il presidente cubano ricorda l’eredità di Vilma Espín

Print Friendly, PDF & Email

Era la Rivoluzione vestita da donna. La sua tenera fermezza per fondare lavoro e famiglia, per organizzare con le donne una Rivoluzione nella Rivoluzione, ha scritto oggi su Twitter il presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ricordando l’eredità di Vilma Espín, in occasione del 91° anniversario della sua nascita.

Il leader cubano ha aggiunto che la vita e le azioni dell’eroina di Santiago dovrebbero essere una scuola permanente nella Cuba che lei amava tanto; e ha evidenziato, un fiore per Vilma Espín nel suo 91° compleanno.

“Era la Rivoluzione vestita da donna. La sua tenera fermezza nel fondare lavoro e famiglia, nell’organizzare con le donne una Rivoluzione nella Rivoluzione, dovrebbe essere una scuola permanente nella #Cuba che lei amava tanto. Un fiore per #VilmaEspín nel suo 91° compleanno. #SomosCuba”, ha twittato Díaz-Canel.

Con il nome di battaglia Déborah, Vilma Espín si distinse come combattente clandestina agli ordini del combattente Frank País García, soprattutto durante la rivolta del 30 novembre 1956 nella città di Santiago de Cuba.

Designata coordinatrice provinciale dell’organizzazione clandestina nella provincia di Oriente, Vilma svolse questo lavoro con grande capacità e coraggio, e nel 1958 si unì all’esercito ribelle, diventando una guerrigliera del Secondo Fronte Orientale di Frank País.

Dopo il trionfo rivoluzionario del 1959, Vilma ha promosso azioni politiche e statali per ottenere il pieno accesso delle donne cubane ai loro diritti, fondando la Federazione delle donne cubane e i Circoli dei bambini, e lavorando per la parità di genere e l’emancipazione delle donne.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Da quel 7 aprile, quando sei nata, Cuba si è illuminata con il tuo sorriso. Hai portato tanta semplicità e carisma che la tua presenza è rimasta impressa, gioiosa e calda, nella memoria del tuo popolo. Grazie Vilma Espin.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba ti rende omaggio. (Qui le foto)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: