Cuba: un Primo Maggio di 60 anni fa

Print Friendly, PDF & Email

Preside el desfile y concentración popular por el Día internacional de los trabajadores, los cuales se extendieron por 14 horas. primer primero de mayo socialista, Plaza de la Revolución José Martí de la Habana. Foto: Alberto Korda

Il 1° maggio 1961, si svolse una parata di 14 ore, dove alla fine Fidel Castro presentò l’embrione di quella che sarebbe stata la sua più completa definizione di Rivoluzione, svelata in una data simile nell’anno 2000.

“La rivoluzione è un cambiamento profondo, non è uno scherzo, non è un imbroglio. La rivoluzione è un cambiamento profondo e non una perdita di tempo ”.

Lì, Fidel ha anche detto:

“Il dovere degli operai, dei contadini, degli studenti, degli intellettuali, dei neri, degli indiani, dei giovani, delle donne, degli anziani, di lottare per le loro rivendicazioni economiche, politiche e sociali; il dovere delle nazioni oppresse e sfruttate di lottare per la loro liberazione; il dovere di ogni popolo di essere solidale con tutti i popoli oppressi, colonizzati, sfruttati o aggrediti, in qualsiasi luogo del mondo essi si trovino e qualunque sia la distanza geografica che li separa. Tutti i popoli del mondo sono fratelli!

“Questo è il programma e l’essenza del pensiero della nostra Rivoluzione socialista, che ripeto oggi in questo giorno di trionfo, di successo e di speranza per la classe operaia del nostro paese.

 

Fonte: CUBADEBATE

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: