Alla fine di aprile sono arrivati a Cuba più di 60.000 turisti

Print Friendly, PDF & Email

Dall’inizio di quest’anno e fino alla fine dello scorso aprile, sono arrivati a Cuba un totale di 64.712 turisti stranieri, una cifra che rappresenta solo il 6,6% dei 983.099 visitatori stranieri nello stesso periodo del 2020, a causa della chiusura causata dal COVID-19.

Secondo l’Ufficio Nazionale di Statistica e Informazione di Cuba (ONEI), 33.592 di questi viaggiatori provenivano dalla Federazione Russa, per il 53,2%, il che dimostra il consolidamento di Cuba come luogo di preferenza per gli abitanti di quella nazione eurasiatica.

A completare la lista dei maggiori emittenti di visitatori della nazione caraibica, la comunità di connazionali all’estero, Germania, Spagna, Canada, Filippine, Italia, Stati Uniti, Francia e Colombia.

Nonostante questo forte calo, risultato delle restrizioni imposte dalla pandemia COVID-19, il Ministero del Turismo cubano, in collaborazione con il Ministero della Salute Pubblica, stanno lavorando per consolidare la più grande delle Antille come destinazione sicura, con l’applicazione del protocollo sanitario appropriato a tutte le persone che arrivano nel paese.

Il settore del tempo libero nel mondo, il più colpito dalle restrizioni dovute al nuovo coronavirus, sta lavorando per un recupero graduale, a partire dall’applicazione di programmi di vaccinazione in diverse nazioni, tra cui Cuba, con due dei suoi candidati vaccini: Soberana 02 e Abdala.

Inoltre, l’ONEI ha riferito che fino ad oggi 36.585 residenti cubani sono tornati nel paese, anche nel rigoroso rispetto delle misure applicate nel territorio nazionale per combattere questa pandemia.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: