Illustri topolini di Miami

Print Friendly, PDF & Email

Il Nuevo Herald con sede a Miami, ha affermato che giovedì due legislatori statunitensi, Bob Menendez e Marco Rubio, notoriamente nemici di Cuba, hanno introdotto un disegno di legge che colpirebbe Havana Club Rum.

Ha lo scopo di proteggere gli interessi degli uomini d’affari statunitensi i cui beni sono stati nazionalizzati applicando standard internazionali.

Allo stesso tempo, impedirebbe ai tribunali di riconoscere i loro marchi.

Gli osservatori hanno notato che il disegno di legge proposto da Rubio e Menendez nasconde a malapena la loro intenzione di tornare ad attaccare la politica di nazionalizzazione del governo cubano, attuata nei primi anni ’60.

La rappresentante Debbie Wasserman Schultz del 23° distretto della Florida, co-sponsor del piano, ha detto: “Sostengo i veri proprietari di beni rubati.

Come è stato rivelato, il cosiddetto Helms-Burton Act del 1996 aveva tra i suoi generosi finanziatori la Bacardi Company.

Con sede a Santiago de Cuba e nazionalizzato in armonia con il diritto internazionale, il suo portavoce più forte è stato Marco Rubio.

Ha anche ricevuto milioni di dollari per le sue campagne elettorali.

Nel 2016, era un aspirante candidato presidenziale per il Partito Repubblicano al fianco di Trump, in mezzo a numerose risse e persino offese tra i due, ma in seguito ne divenne portavoce di quest’ultimo.

Ecco come agiscono gli illustri topolini di Miami.

Fonte: CubaSi

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...