Cuba sostiene la campagna mondiale per porre fine al blocco degli Stati Uniti

Print Friendly, PDF & Email

Cuba terrà oggi una regata e carovane, a sostegno della giornata internazionale di richiesta per la fine del blocco statunitense contro l’isola, che comprende più di 70 città in tutto il mondo.

L’attività marittima si svolgerà nella baia di Cienfuegos, nel centro-sud del paese, e riunirà imbarcazioni statali e private, moto d’acqua, barche, barche a vela, canoe e kayak, con bandiere e manifesti di denuncia dell’assedio statunitense.

A causa della situazione epidemiologica causata dal Covid-19, che impedisce le mobilitazioni di massa, in diversi territori ci saranno sfilate in bicicletta, moto convenzionali o elettriche, tra gli altri mezzi, come quella prevista nella città di Ciego de Avila (centro).

Queste azioni fanno parte della Carovana del Terzo Mondo di Solidarietà con l’Isola, che si svolgerà anche sulle reti sociali, per chiedere la fine del blocco imposto per sei decenni dagli Stati Uniti a Cuba, che è stato intensificato a livelli senza precedenti durante l’amministrazione di Donald Trump (2017-2021).

Il giorno prima, centinaia di persone si sono mobilitate in 40 città di venti paesi come parte di questa giornata globale di sostegno all’isola, che si terrà fino al 23 giugno.

Quel giorno questo paese delle Antille presenterà alle Nazioni Unite la relazione Necessità di porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d’America contro Cuba, sostenuto quasi all’unanimità dai paesi del mondo in 28 occasioni.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...