Il governo degli Stati Uniti finanzia la destabilizzazione a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Il governo degli Stati Uniti stanzia milioni di dollari per promuovere campagne di destabilizzazione a Cuba, ha denunciato il ministro degli Esteri della nazione delle Antille, Bruno Rodríguez Parrilla.

Attraverso il social network Twitter, il ministro degli Esteri ha detto che grandi somme di denaro dei contribuenti statunitensi vengono utilizzate per finanziare presunte Organizzazioni non governative (ONG) che non fanno altro che interferire negli affari di uno stato sovrano.

“Il governo federale stanzia, senza il consenso del popolo americano, milioni di dollari dei contribuenti per finanziare “ONG” per interferire negli affari di uno stato sovrano e promuovere campagne di destabilizzazione contro Cuba”, ha scritto il capo della diplomazia dell’isola.

Rodríguez Parrilla ha anche condiviso un rapporto del Cuba Money Project, secondo il quale alcune ONG con sede negli Stati Uniti, che contano su varie fonti di finanziamento governativo, condividono il capitale tra di loro e inviano denaro a centinaia di attivisti cubani come parte di una vasta campagna.

L’indagine si basa su estratti di documenti fiscali e di audit presentati da queste organizzazioni, che includono cifre specifiche sulle loro entrate e spese.

Per esempio, un audit del febbraio 2021 della Direzione Democratica Cubana mostra che la ONG con sede a Miami ha speso 1,05 milioni di dollari, 050.270 per la programmazione radiofonica, aiuti umanitari, attività civiche e altri programmi nel 2019.

Cuba Money Project afferma che il Directorio ha ricevuto 644.936 dollari dal National Endowment for Democracy (NED), attraverso il Dipartimento di Stato; 188.323 dal Democracy Support Group, attraverso USAID; 111.637 dall’International Republican Institute, attraverso la U.S. Agency for International Development; e infine, 104.343 in donazioni.

D’altra parte, un modulo fiscale del 2019 mostra che il Center for a Free Cuba, un’altra ONG, ha ricevuto 1.450.727 dollari in sostegno pubblico per il periodo di cinque anni che termina nel 2019, che includeva 1.187.749 dollari in sovvenzioni governative e 262.978 dollari in contributi non dichiarati.

Recentemente, il ministro degli Esteri cubano ha rivelato altre cifre fornite dal Cuba Money Project, che indicano un finanziamento per quest’anno di 20 milioni di dollari per promuovere presunti programmi di democrazia rivolti alla più grande delle Antille.

Questo importo, ha detto, non include gli 810 milioni 396 mila dollari richiesti per l’Agenzia degli Stati Uniti per i Media Globali (USAGM), che supervisiona l’Ufficio di Trasmissione di Cuba (OCB).

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: