Cuba riafferma la sua politica di tolleranza zero sulle droghe alle Nazioni Unite

Print Friendly, PDF & Email

Cuba ha riaffermato oggi la sua politica di tolleranza zero verso il consumo, il traffico e la produzione illecita di narcotici, durante la presentazione del Rapporto Mondiale sulla Droga 2021.

L’ambasciatrice e rappresentante del più grande delle Antille presso le agenzie delle Nazioni Unite con sede a Vienna, Loipa Sánchez Lorenzo, ha annunciato attraverso la rete sociale Twitter che al lancio del rapporto, da parte dell’Ufficio contro la droga e il crimine, ha partecipato il Segretario Esecutivo di tale entità, Ghada Waly.

Nello stesso social network, la Missione dell’Isola in Austria ha riferito: “#Cuba partecipa al lancio del Rapporto Mondiale sulle Droghe 2021. #Cuba riafferma la sua politica di tolleranza zero verso il consumo, il traffico e la produzione illecita di droghe.

Secondo il testo, nel periodo considerato si stima che circa 275 milioni di persone abbiano fatto uso di droghe in tutto il mondo, e che più di 36 milioni abbiano sofferto di disturbi per questa causa.

Il documento avverte che il mercato dei narcotici si sta riprendendo e cambiando, mostrando una crescita del dark web; e indica che gli effetti della pandemia di COVID-19 aumentano i rischi del consumo di droga, poichè i giovani sottovalutano i pericoli di sostanze come la cannabis.

La presentazione di questo testo avviene in occasione della Giornata internazionale contro l’abuso e il traffico illecito di droghe, celebrata il 26 giugno al fine di rafforzare l’azione e la cooperazione per raggiungere l’obiettivo di un mondo libero dalla droga.

Quest’anno la campagna dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine si intitola “Parliamo di droga, l’informazione salva la vita”, e da Cuba la società civile sosterrà questa iniziativa.

Per inciso, l’Associazione cubana delle Nazioni Unite ha riferito via Twitter che questo sabato si terrà il tavolo online “Droga; sguardo diverso”, che affronterà questioni come l’uso della cannabis e l’impatto delle dipendenze.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...