Il Parlamento dell’America Latina e dei Caraibi appoggia la candidatura degli operatori umanitari cubani al Premio Nobel

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio di Amministrazione del Parlamento Latinoamericano e dei Caraibi (Parlatino) ha appoggiato in una recente dichiarazione la candidatura del contingente medico cubano Henry Reeve al Premio Nobel, ha riferito oggi l’Assemblea Nazionale del paese.

L’organismo regionale ha deciso il 28 giugno di appoggiare la proposta della sua Commissione Salute di riconoscere il lavoro del programma sanitario e il suo lavoro attivo nella lotta contro il Covid-19.

Per più di 15 anni il contingente Henry Reeve ha fatto parte degli sforzi internazionali per aumentare la cooperazione nella salute tra le nazioni”, sottolinea il testo rilasciato da Parlatino.

In questo periodo, aggiunge, sono state organizzate 71 brigate mediche, 46 destinate al trattamento del Covid-19, tre all’epidemia di Ebola, due per combattere l’epidemia di colera e 20 al verificarsi di catastrofi naturali.

Parlatino ha anche riconosciuto la partecipazione delle brigate come volontari, segno di solidarietà, umanesimo, difesa ed esercizio del diritto umano alla salute, così come la promozione del diritto umano alla pace come principi fondamentali delle loro azioni.

La XXXI Assemblea Ordinaria del Parlatino ha approvato nel 2015, su proposta della Commissione di Salute, una risoluzione per il riconoscimento del lavoro del personale cubano e di altri paesi nella lotta contro l’Ebola, ricorda il testo approvato.

Parlatino è un organismo regionale, permanente e unicamerale, composto dai parlamenti nazionali dell’America Latina e dei Caraibi.

Fonte: Cubainformación

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...