Presidente Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba: Cuba, no pasarán

Print Friendly, PDF & Email

La solidarietà verso Cuba non è mai stato un segreto. Noi stessi lo facciamo orgogliosamente da oltre 60 anni, da quando cioè sono iniziate le sevizie statunitensi contro l’Isola Grande rea di voler essere libera e sovrana.

Cuba ha sempre accettato la solidarietà internazionale a condizione che la stessa non fosse pretesto di ingerenza nelle sue questioni interne. A maggior ragione in mezzo a questa pandemia Cuba ha contato sulla solidarietà internazionale sia essa proveniente da Associazioni amiche o organismi istituzionali di altri paesi.

Queste attività del tutto disinteressate non hanno nulla a che vedere con il perverso opportunismo della recente campagna scatenata sui social dagli irriducibili nemici della Rivoluzione cubana, che con il pretesto delle difficoltà sanitarie che sta attraversando Cuba, intendono promuovere un intervento sanitario (dall’esterno) e l’apertura di corridoi umanitari che ricordano il triste e maldestro tentativo made in USA messo in atto al confine tra Colombia e Venezuela un paio anni fa. Un concetto quello dei corridoi umanitari che riporta immediatamente la nostra mente ad eventi bellici e violazioni del diritto internazionale, cose che nulla hanno a che vedere con Cuba.

La scarsezza di medicinali non è una novità come non è una novità il suo presupposto: il criminale blocco degli Stati Uniti. Nelle reti sociali, dai cortigiani dell’impero, non una sola parola sulla causa di tali difficoltà. A Cuba le Autorità Sanitarie stanno adottando le opportune misure per affrontare la complessa situazione causata dalla COVID-19 pandemia e, a dispetto della crudeltà delle politiche statunitensi è riuscita fin’ora a mantenere la mortalità ad un livello (0,66%) tra i più bassi a livello mondiale. Gli immensi sforzi profusi in questo ultimo anno hanno permesso al Sistema Sanitario cubano di produrre cinque candidati vaccinali di cui uno, Abdala, è stato in questi giorni approvato per l’uso in emergenza dal Centro per il Controllo Statale del Farmaco e dei Dispositivi Medici (Cecmed).

La solidarietà, quella vera, ha investito le proprie energie per raccogliere fondi e materiali da inviare a Cuba senza bisogno di ipocriti corridoi umanitari. La nostra Associazione, in collaborazione con MediCuba-Europa, ha nell’ultimo periodo partecipato attivamente per lo sviluppo di Laboratori Molecolari sull’Isola, ha finanziato l’Istituto Finlay dei Vaccini per la ricerca e contribuito all’acquisto di 10 milioni di siringhe già inviate a Cuba. Il progetto è ancora attivo e si possono trovare le specifiche per le donazioni sul sito italiacuba.it.

Nonostante gli attacchi, le menzogne e gli atti criminali Cuba rimarrà sempre il perno della solidarietà internazionale per tutti coloro che credono nella giustizia e nel rispetto tra i popoli. Cuba non sarà mai sarà abbandonata perché è la stessa Cuba ad aver insegnato col suo esempio a tutto il mondo che in caso di necessità nessuno va abbandonato.

La malvagità delle misure coercitive del blocco rendono l’invio sia dei fondi che dei materiali un percorso ad ostacoli per cui, chi fosse interessato a sostenere Cuba può aiutarci a sostenere i nostri progetti.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, in collaborazione con mediCuba-Europa ha promosso la campagna di raccolta fondi in appoggio al:

PROGETTO PER L’ACQUISTO DI 10 MILIONI DI SIRINGHE E AGHI PER LA SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO CUBANO.

OGNI VOSTRA DONAZIONE, PICCOLA O GRANDE, E’ IMPORTANTISSIMA.

I versamenti si possono effettuare con bonifico postale o bancario, indicando la causale “EROGAZIONE LIBERALE SIRINGHE A CUBA ” :

-c/c postale 37185592 intestato a Ass. Naz. Amicizia Italia-Cuba – IBAN IT59 R076 0101 6000 0003 7185 592

– oppure c/c bancario 11096138 – Banca Etica, Milano intestato a Ass. Naz. Amicizia Italia-Cuba – IBAN IT09 A050 1801 6000 0001109 6138

I contributi versati con tali modalità sono detraibili ai fini fiscali, in base alle norme vigenti.

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Via P. Borsieri, 4 – 20159 Milano – amicuba@italiacuba.it – tel. 02680862 – www.italiacuba.it

CUBA NO ESTA’ SOLA

SOLIDARIETA’ CON CUBA

Marco Papacci – Presidente dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Marco Rognoni ha detto:

    È vergognoso vedere come gli USA dopo anni di politiche persecutorie che comportano gravi sofferenze economiche e sociali al popolo CUBANO, cerchino attraverso sobbillatori assoldati per far insorgere il popolo CUBANO contro il proprio governo. DOPO AVER CAUSATO ENORMI PROBLEMI PER GLI APPROVVIGIONAMENTI SOPRATUTTO SANITARI, cercano di apparire come benefici salvatori promuovendo corridoi umanitari CHE IN REALTÀ SERVONO AD INSINUARE SOBBILLATORI POLITICI DENTRO CUBA…. VERGOGNA STATI UNITI, CERCATE DI AIUTARE CUBA TOGLIENDO IL CRIMINALE BLOCCO CHE DA 60 ANNI DANNEGGIA L’ ISOLA.

  2. Alina Lopez ha detto:

    Ha ragione signore, USA è un cancro, il paese più malvagio e ipocrita in questo pianeta. Grazie della vostra solidarietà.