No al terrorismo mediatico contro Cuba

Print Friendly, PDF & Email
‼Sveliamo l’intensa campagna articolata sulle reti sociali digitali contro #Cuba negli ultimi giorni grazie anche alle considerazioni dell’analista spagnolo Julián Macías Tovar.

👉L’operazione è stata lanciata dall’estero e ha avuto come referente l’argentino Agustín Antonelli, un attore politico di destra che ha partecipato a diverse operazioni di contrasto alla sinistra in tutta la regione.

👉Il primo account che ha usato l’hashtag di questa operazione è stato rilevato in Spagna. Lo stesso ha postato più di mille tweet sia il 10 che l’11 luglio, con un’automazione di 5 retweet al secondo.

👉L’operazione ha fatto un uso intensivo di bot, algoritmi e nuovi account creati per l’occasione. Più di 1.500 degli account che hanno partecipato all’operazione con l’hashtag sono stati creati tra il 10 e l’11 luglio

👉Sono state sollecitate adesioni per far partecipare artisti con un tweet e con l’hashtag. Nonostante al maggior parte degli artisti che hanno partecipato abbiano twittato solo l’hashtag senza alcun testo di accompagnamento, la maggior parte dei media internazionali ha parlato di celebrità che chiedono un corridoio umanitario.

VIVA CUBA. NO AL BLOCCO USA – VIVA LA SOLIDARIETA’ – PATRIA O MUERTE VENCEREMOS!

Potrebbero interessarti anche...