Cuba amplia la gamma di risorse finanziarie per lo sviluppo locale

Print Friendly, PDF & Email

Nuovi regolamenti legali hanno ampliato le fonti di finanziamento per lo sviluppo locale a Cuba, che ora vanno dai contributi territoriali agli investimenti diretti esteri, secondo Mildrey Granadillo, vice ministro dell’economia e della pianificazione.

Dopo che il governo cubano ha approvato la politica di sviluppo territoriale nel 2020 e quest’anno ha messo in vigore un pacchetto legale in materia, il numero di fonti di finanziamento che i progetti di sviluppo locale possono avere è aumentato, ha detto.

Il più noto, ha detto, è l’uso del contributo territoriale, ma ce ne sono altri: la cooperazione internazionale, il Fondo nazionale per la scienza e l’innovazione, il Fondo forestale, il Fondo nazionale per l’ambiente e gli investimenti diretti esteri.

Ci sono altre fonti che sono legali e possono venire dall’estero, e stiamo analizzando se la canalizzazione delle rimesse può anche contribuire a questa attività”, ha aggiunto Granadillo, parlando mercoledì al programma radiofonico Mesa Redonda.

C’è anche il bilancio statale e altre risorse che sono previste dal piano economico dei governi provinciali e a livello comunale.

Ha aggiunto che siccome questi processi coinvolgono vari attori economici, i loro fondi propri possono anche essere messi a disposizione per questi compiti.

Quello che proponiamo è che con la partecipazione di tutti gli attori economici e di tutte le fonti disponibili, e partendo dalla strategia di sviluppo municipale approvata, di mobilitare queste risorse in termini di sviluppo economico e sociale”, ha osservato.

Secondo Carlos César Torres, presidente della Società Scientifica Cubana di Sviluppo Locale dell’Associazione Nazionale degli Economisti di Cuba, nel 2020 c’erano 590 progetti di questo tipo nel paese e quest’anno se ne stanno promuovendo più di 420, circa l’80% dei quali nella sfera economico-produttiva.

All’Avana, per esempio, c’è stato un aumento del ruolo di questa iniziativa, con 164 approvate dai consigli amministrativi municipali o dal governo provinciale, 59 delle quali dedicate alla produzione alimentare.

Nella provincia di Holguín, ha aggiunto, hanno 53 progetti, 18 direttamente legati all’agricoltura, uno alla pesca, due alla produzione alimentare, uno all’allevamento di pollame e un altro all’attività di Labiofam, un ente dedicato alla produzione di medicinali.

Alla fine di maggio 2021, questi piani hanno portato più di 56 milioni di pesos nei conti di questi progetti di sviluppo locale, ha detto Torres.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: