Cuba. Vaccinati 2milioni e 100 mila contro il Covid con Abdala e Soberana 02

Print Friendly, PDF & Email

Cuba ha due milioni 108 mila 739 di persone immunizzate con i propri vaccini (e candidati vaccinianti-Covid-19). Una quota che rappresenta il 18,8 per cento della popolazione, ha confermato oggi una fonte ufficiale.

La Dott.ssa María Elena Soto Entenza, capo del Dipartimento di Assistenza Sanitaria Primaria del Ministero della Salute Pubblica (Minsap), ha informato intervenendo alla tv che almeno tre milioni 358 mila 752 soggetti hanno ricevuto la prima dose e due milioni 757 mila 714 il secondo.

Soto Entenza ha affermato che dopo l’approvazione dell’uso di emergenza dell’immunogeno Abdala, si è sviluppata la vaccinazione in otto province del paese, tra cui L’Avana che l’ha conclusa in sei comuni . La dottoressa ha ricordato che le prime capitali a chiudere questo processo sono state Regla, San Miguel del Padrón, Habana del Este e Guanabacoa lo scorso giugno, e successivamente Arroyo Naranjo, Boyeros e Cotorro il 14 luglio.

Di fatto, stanno vaccinando a pieno ritmo L’Avana Vecchia, La Lisa, Marianao, Cerro, Centro Habana, Playa, Plaza de la Revolución e Plaza 10 ottobre, un’operazione che si concluderà alla fine del mese, ha aggiunto.

Nel resto del paese, ha terminato le vaccinazioni la provincia di Santiago de Cuba (est) nei comuni Contramaestre, San Luis, Songo-La Maya e Palma Soriano, mentre il capoluogo sta somministrando la terza dose di Abdala.

L’esperta del Minsap ha spiegato che Matanzas, epicentro della malattia nelle ultime settimane, e il comune omonimo, Cárdenas e Colón, sono vicini alla conclusione, mentre Limonar, Los Arabos e Ciénaga de Zapata hanno iniziato da poco.

Nella provincia di Camagüey (centro), si effettua la vaccinazione nel comune principale, a Florida e a Carlos Manuel de Céspedes, mentre nella provincia di Mayabeque si utilizza il vaccino candidato Soberana 02 del Finlay Institute of Vaccines (IFV) come a Güines, Batabanó e nel centro urbano di Madruga. Da parte loro, anche le città di Ciego de Ávila e Morón (al centro) beneficiano di questa opportunità. Il 12 luglio, ha aggiunto, si è iniziato con la prima dose nelle città di Artemisa e Holguín e, tenendo conto della produzione dell’immunogeno, alla fine del mese verranno immunizzati altri territori.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: