Nuova joint venture biotecnologica creata a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Una nuova joint venture per lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti biotecnologici innovativi denominata IncuBIO S.A. è apparsa a Cuba, ha riferito oggi un rapporto ufficiale.

Il giornale Granma ha aggiunto che l’azienda si trova nella Zona di Sviluppo Speciale di Mariel (ZEDM) e risponde a un annuncio fatto dalle parti: la ditta locale Cimab S.A. e Neuronic Mexicana S.A. de C.V. (capitale variabile).

Secondo ulteriori informazioni sul sito web del Ministero del Commercio Estero e degli Investimenti (Mincex), IncuBIO è progettato per attrarre capitale di rischio, e le sue azioni possono essere acquisite da futuri investitori.

Cerca di aumentare il valore di questi prodotti finanziando studi clinici nei mercati dei paesi sottosviluppati.

Tra i prodotti innovativi da sviluppare e commercializzare sotto la licenza esclusiva della nuova joint venture c’è NeuroEPO, uno dei beni più promettenti nel portafoglio del Centro di immunologia molecolare della nazione.

Il farmaco è in fase di test come trattamento per diverse malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer, il Parkinson e l’atassia (L’atassia è un disturbo consistente nella progressiva perdita della coordinazione muscolare che quindi rende difficoltosa l’esecuzione di alcuni movimenti volontari).

Essi dettagliano che con l’incorporazione di IncuBIO, Cimab diventa azionista di cinque joint venture situate in Cina, Thailandia, Singapore e questo paese.

Cimab si dedica allo sviluppo e alla gestione del business attraverso la sua partecipazione diretta ad alleanze internazionali. La Neuronic Mexicana S.A. de C.V. si occupa della commercializzazione di biofarmaci e attrezzature mediche.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...