Il governo cubano smentisce le fake news di Washington

Print Friendly, PDF & Email

Una marea di mezze verità dagli Stati Uniti: niente rimesse, niente voli, niente visti

Certa stampa statunitense, specialmente quella del sud della Florida, e i media digitali finanziati contro Cuba, si sono riempiti negli ultimi giorni di titoli che cercano di far sembrare che la Casa Bianca si stia muovendo verso il nostro paese con sfumature umanitarie.

Si parla di passi per riaprire il consolato americano a Cuba, la ripresa delle rimesse e l’autorizzazione di voli umanitari.

Dato il susseguirsi di ipotesi che circolano nelle reti, Cubadebate ha contattato il direttore generale per gli Stati Uniti del MINREX, Carlos Fernández de Cossío, per chiarire queste questioni.

-C’è qualche indicazione che il governo degli Stati Uniti riprenderà la possibilità di inviare rimesse a Cuba?

Gli Stati Uniti non hanno ripristinato le rimesse a Cuba, hanno solo annunciato che avrebbero preso una decisione in merito. Ad oggi, le rimesse sono ancora vietate.

-Il MINREX è a conoscenza della decisione del Dipartimento di Stato di riaprire i suoi servizi consolari all’Avana?

Non ha ristabilito i servizi di immigrazione e consolari della sua ambasciata a Cuba, né ha fornito alla missione il personale necessario, ha semplicemente annunciato che i diplomatici potranno essere accompagnati dai loro coniugi, cosa vietata dal 2017, e che assumerà alcuni di loro per lavorare nell’ambasciata.

-Il governo degli Stati Uniti ha offerto voli di aiuto umanitario a Cuba?

Non ha offerto a Cuba nessun volo cargo per trasportare aiuti umanitari, ha semplicemente dato la licenza a due compagnie aeree per operare un numero molto limitato di voli cargo tra i due paesi, mentre il divieto generale di volo imposto nell’agosto 2020 rimane in vigore.

Fonte: CUBADEBATE

Traduzione: https://www.facebook.com/groups/26909228243

Potrebbero interessarti anche...